"È incredibile": lo stupore di Van Rijthoven per il match contro Novak Djokovic



by   |  LETTURE 9971

"È incredibile": lo stupore di Van Rijthoven per il match contro Novak Djokovic

Una delle più belle storie di questo 2022 riguarda la vera e propria favola di Tim Van Rijthoven. Il tennista olandese ha debuttato nel circuito maggiore quest'anno ed ha vinto il torneo dell'Hertogenbosch, sorprendendo tutti e battendo il numero uno al mondo Daniil Medvedev.

Dopo una settimana di pausa Tim ha partecipato per la prima volta a Wimbledon dove, tra la sorpresa generale (neanche troppa) ha conquistato la qualificazione agli Ottavi di finale. La sfida contro Novak Djokovic come coronamento di una favola ed una prestazione dignitosa contro il campione delle ultime tre edizioni del torneo.

Una sconfitta in quattro set, tre set persi nettamente ed un secondo parziale vinto per alleggerire il risultato. Si è fermata agli Ottavi la corsa di Van Rijthoven, dopo diverse vittorie consecutive sull'erba.

Le parole di Van Rijthoven su Novak Djokovic

Parlando della sconfitta contro l'oramai ex numero uno al mondo Van Rijthoven è apparso comunque ottimista e soddisfatto del torneo: "È stata una sfida molto importante per me, ho giocato contro uno dei migliori tennisti di tutti i tempi sul campo centrale, tutto questo per me è incredibile.

All'inizio ero un po' nervoso, poi sono cresciuto ed ho giocato meglio. Novak ha poi giocato al suo livello e non ho avuto più possibilità, lui ha giocato davvero molto bene, riusciva a rispondere a tutto.

Ho fatto del mio meglio, ma contro Nole non è bastato" Djokovic ha parlato così della vittoria su Van Rijthoven commentando: "Scendendo in campo sapevo di dover affrontare un match difficile e impegnativo contro Tim, con cui non avevo mai giocato.

È stata una bella lotta, soprattutto nei primi due set.In generale credo di aver giocato molto bene, sono stato solido da fondo campo e ho preso molto bene il ritmo nei suoi turni di battuta (piano piano l'ho letto meglio durante il terzo e quarto parziale). Sono soddisfatto di come ho concluso il match, anche se col servizio ho perso un po' di ritmo"