Marian Vajda torna a parlare di Novak Djokovic: le aspettative sul serbo a Wimbledon



by   |  LETTURE 1940

Marian Vajda torna a parlare di Novak Djokovic: le aspettative sul serbo a Wimbledon

Marian Vajda e Novak Djokovic hanno deciso di separare i loro percorsi. La decisione era stata presa durante le ATP Finals di Torino, ma è stata comunicata solo mesi dopo l’inizio del 2022 per via della vicenda accaduta in Australia che ha coinvolto il tennista serbo.

L’ex numero uno al mondo ha scelto di non aggiungere nessun membro allo staff, con Ivanisevic come coach principale; Vajda, invece, ha intrapreso un nuovo rapporto professionale con Alex Molcan, tennista sloveno. In un’intervista rilasciata a Sasa Ozmo di Tennis Majors, il coach cecoslovacco ha parlato del rapporto con il suo ex allievo: “Restiamo in contatto, comunichiamo e ci inviamo messaggi.

Il nostro rapporto è ancora molto buono”. Un legame che prosegue al punto da sostenerlo anche a Wimbledon. “Lo sostengo sempre e voglio che vinca Wimbledon – ha detto Vajda, che ha proseguito parlando delle aspettative che ha su Djokovic a Londra – Nel complesso, sta bene, questa è la superficie migliore per lui.

Penso che abbia un buon tabellone. Forse la sua prestazione al primo turno non è stata eccezionale, ma con il passare delle partite migliora il suo tennis”.

Lo scontro a Parigi

Il presente e il passato di Vajda si sono affrontati a Parigi, al secondo turno del Roland Garros: è stato Djokovic a imporsi su Molcan in tre set.

“È stato molto strano a Parigi, trovarsi nell'area avversaria. È stata una sensazione terribile, devo essere onesto. Mi sono sentito così male, anche Novak si è sentito molto male. Dopo la partita, gli ho mandato un messaggio dicendo "Congratulazioni"!!

Ha giocato un'ottima partita. È stato molto gentile da parte sua darmi alcuni consigli su come migliorare il gioco di Alex. Mi ha aiutato a capire meglio il gioco di Alex”, ha dichiarato l’attuale coach di Molcan.

La strada di Djokovic all’Open di Francia si è interrotta quando ha incontrato Nadal ai quarti. “Pensavo che avrebbe fatto bene a Parigi, ma quella partita contro Rafa è stata dura. Rafa ha mostrato il suo miglior tennis e Novak non ha avuto la risposta.

Penso che Rafa abbia trovato il divario nel diritto di Novak, aveva molti vincenti da quella parte”: così ha commentato il match tra i due campioni Slam Marian Vajda.