"Una questione politica, non medica": Novak Djokovic attacca gli US Open



by   |  LETTURE 2105

"Una questione politica, non medica": Novak Djokovic attacca gli US Open

Novak Djokovic vede in Wimbledon l’unica possibilità di vincere un titolo Slam, per ora. Dopo le vicende burrascose vicende in Australia e l’uscita ai quarti di finale contro Rafael Nadal al Roland Garros, il tennista serbo è ancora in corsa per il titolo a Wimbledon, che rappresenta l’unica chance per non rimanere senza Slam in questa stagione.

Questo perché le persone non vaccinate non possono entrare sul suolo statunitense: di conseguenza, niente US Open per Djokovic. "Nessuna persona non vaccinata può entrare negli Stati Uniti in questo momento – ha detto il 35enne di Belgrado - Non proverei mai ad andare negli Stati Uniti se non fosse permesso.

Alcune persone pensano che io abbia commesso quell'errore in Australia, ma in realtà è stato il contrario: avevo l'esenzione ecc., non torniamo più sulla stessa storia. La conclusione è: se mi dicessero che non posso andare, non ci andrò, non mi metterei mai in una posizione del genere.

Anche se entrassi, mi vedrebbero in TV giocare a tennis e mi verrebbero a prendere!”

Il sostegno di Sandgren

Djokovic, quindi, potrebbe saltare gli US Open, ma la motivazione non riguarda di per sé il torneo: i non vaccinati non possono entrare negli USA, ma possono partecipare al torneo qualora si trovassero già nel Paese.

È quello che ha spiegato Tennys Sandgren, mostrando anche sostegno al serbo. “Ho scambiato dei messaggi con Tennys Sandgren alcuni giorni fa. Volevo ringraziarlo per il sostegno pubblico che mi ha dato in questa situazione.

Quello che ha detto ha assolutamente senso: se ai giocatori non vaccinati non fosse permesso competere agli US Open, allora dovrebbe essere così per tutti. Non vedo la logica medica dietro, che Tennys possa giocare perché è cittadino degli Stati Uniti, e io no.

Se avessi un passaporto americano o una carta verde, sarei in grado di giocare. Forse c'è una logica politica dietro, non medica, ma preferirei non entrare in questo e puoi capire perché", ha detto Djokovic, come riportato da Sasa Ozmo su TennisMajors.