Goran Ivanisevic carica Novak Djokovic in vista di Wimbledon



by   |  LETTURE 2775

Goran Ivanisevic carica Novak Djokovic in vista di Wimbledon

Novak Djokovic non è uscito molto soddisfatto dal Roland Garros 2022. Il numero 1 del mondo era considerato il grande favorito per la vittoria dopo il successo a Roma, ma non è riuscito a difendere il titolo conquistato a Parigi l’anno scorso.

La sua corsa si è interrotta nei quarti contro il suo eterno rivale Rafael Nadal, che si è imposto in quattro set vendicando la sconfitta patita nel 2021. Il fenomeno serbo ha pagato a caro prezzo un inizio da incubo e i numerosi alti e bassi durante la sfida, che gli hanno impedito di portare la contesa al quinto.

Come se non bastasse, Nole ha dovuto assistere impotente all’ennesimo trionfo di Nadal a Porte d’Auteuil. Il 36enne spagnolo si è dunque issato a quota 22 Major, allungando su Roger Federer e Novak Djokovic nella classifica all-time.

Il 35enne di Belgrado proverà a riscattarsi a Wimbledon, dove andrà a caccia del suo settimo sigillo. In una lunga intervista a ‘Tennis Majors’, Goran Ivanisevic ha analizzato le chance di Djokovic ai Championships.

Goran Ivanisevic è ottimista

“Novak Djokovic sarà il principale favorito a Wimbledon, come lo era Rafael Nadal al Roland Garros” – ha esordito Ivanisevic. “Novak ha soltanto bisogno di riposare bene e prepararsi fisicamente e mentalmente per Wimbledon.

Ha tutte le carte in regola per vincere il titolo, ho ottime sensazioni. Dobbiamo concentrarci su questo ora” – ha aggiunto. Goran ostenta un certo ottimismo: “La cosa fondamentale per Nole è recuperare mentalmente.

Come ho già detto in passato, la mentalità di Djokovic è diversa rispetto a quella della maggior parte di noi. Anche se ha bisogno di meno tempo rispetto agli altri per tornare al 100%, adesso ha bisogno di ricaricare le pile.

Ha superato sconfitte dolorose in passato e sono certo che arriverà a Londra nelle migliori condizioni”. Il serbo potrebbe avere a disposizione soltanto Wimbledon per incrementare la sua bacheca, visto che difficilmente potrà volare a New York per disputare gli US Open. Novak non dovrebbe giocare alcun torneo prima del terzo Slam stagionale.