Novak Djokovic perderà la vetta del ranking: chi sarà il nuovo numero uno?



by   |  LETTURE 8781

Novak Djokovic perderà la vetta del ranking: chi sarà il nuovo numero uno?

“Ho perso contro un tennista migliore di me. Ho avuto delle possibilità e non le ho sfruttate, niente da dire. Faccio le mie sentite congratulazioni a Rafa. Ha giocato meglio di me nei momenti importanti, è partito subito forte portandosi sul 6-2;3-0.

Io ho reagito e sono riuscito a vincere il secondo set, ma Nadal ha poi portato il suo tennis ad un livello superiore, io ho avuto le mie chance ma non le ho sfruttate. Il match poteva andare in entrambi i modi, ma lui ha dimostrato perché è un grande campione ed ha finito il match alla grande.

Congratulazioni a lui ed al suo team” . In conferenza stampa, Novak Djokovic ha reso omaggio alla grande prestazione di Rafael Nadal con sincerità e ammirazione. Il maiorchino ha sconfitto Djokovic per la ventinovesima volta in carriera e venerdì affronterà Alexander Zverev in semifinale.

Djokovic perde la prima posizione: è sfida tra Zverev e Medvedev

Considerando il titolo vinto lo scorso anno a Parigi e la sconfitta contro Nadal ai quarti di finale, Djokovic perderà la prima posizione del ranking ATP a giugno.

Impossibile non menzionare quanto accaduto al belgradese nel 2022. Djokovic non ha innanzitutto potuto difendere i 2000 punti conquistati in Australia la scorsa stagione a causa della cancellazione del visto decisa dal Ministro dell’immigrazione australiano Alex Hawke.

Il serbo non potrà inoltre confermare dal punto di vista della classifica il successo ottenuto sui prati dell’All England Club contro Matteo Berrettini. L’ATP ha infatti scelto di punire il torneo di Wimbledon, che non assegnerà punti, per l’esclusione dei tennisti russi e bielorussi.

A prescindente dal risultato che raggiungerà a Londra, Djokovic vedrà quindi il suo bottino impoverirsi di 2000 unità. A contendersi la vetta del ranking saranno Alexander Zverev e Daniil Medvedev. Solo il tedesco potrà incidere in maniera diretta sul suo futuro.

Zverev potrebbe diventare il nuovo numero uno del mondo il prossimo 6 giugno in caso di vittoria a Parigi. L’ostacolo principale sarà l’assoluto favorito Nadal. Medvedev, invece, dovrà attendere i risultati del suo rivale e sperare che Zverev non vinca il suo primo Major al Roland Garros.

Se l’attuale numero tre del ranking dovesse lasciare lo Slam parigino senza il trofeo più ambito, Medvedev darebbe vita al suo secondo trono.