Il Partito Laburista vince le elezioni in Australia: la reazione di Novak Djokovic

Il belgradese ha parlato del nuovo Governo australiano e del suo visto

by Antonio Frappola
SHARE
Il Partito Laburista vince le elezioni in Australia: la reazione di Novak Djokovic

Novak Djokovic, durante il suo soggiorno australiano, è stato costretto a trascorrere diversi giorni al Park Hotel a Melbourne. In attesa della decisione della Corte Federale, il serbo è entrato in contatto con la dura vita dei rifugiati in Australia.

Il Park Hotel "accoglie" da anni migranti in attesa di permesso di soggiorno e rifugiati che attendono da tempo, spesso da anni, di vedere regolarizzata la propria condizione di immigrati. Numerose ONG internazionali, tra cui Amnesty International, Human Rights Watch e Save the Children, hanno denunciato le condizioni in cui le persone sono detenute all'interno del centro.

In Australia, dopo le elezioni presidenziali, il Partito laburista è tornato al potere. Il premier conservatore Scott Morrison, divenuto famoso proprio per il caso Djokovic-Australian Open, è dunque sul punto di lasciare la poltrona al leader laburista Anthony Albanese.

Grazie al nuovo Governo, centinaia di rifugiati potranno finalmente lasciare Melborune. Djokovic ha commentato la notizia ed espresso il proprio punto di vista in conferenza stampa.

La profonda riflessione di Djokovic sulla vita dei rifugiati in Australia

"Sono felice per loro.

So che la loro situazione è molto difficile, soprattutto per le persone che si trovano lì da nove anni. Io ho trascorso una sola settimana al Park Hotel. Posso immaginare come si siano sentiti in questi nove anni.

Non hanno fatto niente di male. Non capisco perché si trovino lì da anni. Se ho acceso i riflettori su questa situazione, ne sono molto felice. Sono felice che possano lasciare Melbourne, trovare migliori opportunità in altri Paesi e vivere liberi" , ha spiegato Djokovic.

"Non potete capire cosa significhi essere privati della propria libertà. Ho sentito la notizia relativa al cambio di governo, ma non so niente sul mio visto. Mi piacerebbe tornare in Australia e giocare. Non porto rancore per quello che è successo; è andata così.

Se dovessi avere l’opportunità di giocare di nuovo gli Australian Open, lo farei di sicuro. È lo Slam che ho vinto più volte e mi piacerebbe tornare. Vedremo come andranno le cose" .

Novak Djokovic
SHARE