Bodo: "Novak Djokovic sta ancora pagando la telenovela di inizio stagione"



by SIMONE BRUGNOLI

Bodo: "Novak Djokovic sta ancora pagando la telenovela di inizio stagione"

Novak Djokovic è stato sconfitto da Carlos Alcaraz nella prima semifinale del Mutua Madrid Open. I due hanno dato vita al miglior incontro del 2022, almeno fino a questo momento. Nonostante la dolorosa rimonta subita alla Caja Magica, il numero 1 del mondo ha evidenziato notevoli progressi rispetto a Montecarlo e Belgrado.

Il fuoriclasse serbo ha dovuto fare i conti con parecchie difficoltà in questo inizio di stagione, complice soprattutto la sua scelta di non vaccinarsi contro il Coronavirus. Oltre a non aver potuto difendere il titolo agli Australian Open, il 20 volte campione Slam ha subito anche un grave danno d’immagine.

Come se non bastasse, Nole ha dovuto assistere impotente al trionfo di Rafael Nadal a Melbourne Park. Lo spagnolo ha così superato Roger Federer e lo stesso Djokovic nella classifica all-time dei Major. Il 34enne di Belgrado ‘userà’ il Masters 1000 di Roma come ultimo test prima del Roland Garros, dove sarà chiamato a difendere il titolo conquistato l’anno scorso.

Ai microfoni di Tennis Channel, il noto giornalista Peter Bodo ha analizzato le prestazioni di Djokovic nella capitale spagnola.

Djokovic è già arrivato a Roma

“Nonostante la sconfitta in semifinale contro Carlos Alcaraz, è stata un’ottima settimana per Novak Djokovic” – ha esordito Bodo.

“Viste le sue condizioni, sarebbe stato utile giocare anche la partita contro Andy Murray. Nole ha bisogno di mettere più match possibili nelle gambe in vista del Roland Garros. La battaglia contro Alcaraz è stata fantastica e ha permesso a Nole di capire che è sulla strada gusta” – ha aggiunto.

Bodo è sceso poi nel dettaglio: “Benché Novak abbia mostrato progressi, non sappiamo quale sia davvero il suo stato di forma. Qualsiasi giocatore ti dice che sta lavorando duramente o cose simili, ma la realtà è più complessa.

La controversia sul vaccino ha avuto un grande impatto su di lui, con ripercussioni fisiche e psicologiche non indifferenti”. Il veterano di Belgrado sarà impegnato questa settimana al Foro Italico di Roma. Il primo ostacolo sul cammino di Djokovic sarà il russo Aslan Karatsev.

Novak Djokovic Carlos Alcaraz