Novak Djokovic ricorda l'epica semifinale contro Rafael Nadal a Madrid 2009



by   |  LETTURE 2688

Novak Djokovic ricorda l'epica semifinale contro Rafael Nadal a Madrid 2009

Novak Djokovic ha dovuto gestire parecchi momenti difficili negli ultimi mesi. A causa della sua scelta di non vaccinarsi contro il Coronavirus, il numero 1 del mondo non ha potuto difendere il tiolo agli Australian Open e ha subito una grave danno d’immagine.

Come se non bastasse, il fuoriclasse serbo ha dovuto assistere impotente al trionfo del suo storico rivale Rafael Nadal a Melbourne Park. Grazie a quel successo, l’iberico ha superato Roger Federer e lo stesso Djokovic nella classifica all-time dei Major.

Rafa è inoltre diventato il quarto uomo nella storia ad aver conquistato tutti gli Slam almeno due volte (insieme a Djokovic, Rod Laver e Roy Emerson). Nole proverà a rifarsi al Roland Garros, dove sarà chiamato a difendere il titolo conquistato l’anno scorso.

Intervistato dal sito dell’ATP prima dell’inizio del Mutua Madrid Open, il 34enne di Belgrado ha ricordato l'epica semifinale contro Nadal alla Caja Magica nel 2009. Il maiorchino si impose con lo score di 3-6 7-6(5) 7-6(9) dopo 4 ore e 3 minuti, in quella che rimane la partita più lunga nella storia dei Masters 1000.

Il ricordo di Novak Djokovic

“Quella sfida è stata davvero incredibile, anche se non sono riuscito a portare a casa la vittoria. Ho avuto tre match point, ma Rafael Nadal ha tirato fuori il meglio di sé nel momento più difficile.

Su uno di quei match point, ha tirato un dritto pazzesco che si è stampato sulla riga. Abbiamo dato vita ad una battaglia straordinaria. Lui aveva il vantaggio di giocare in casa, nel suo paese natale, sulla sua superficie preferita.

Sono stato vicinissimo a realizzare un’impresa memorabile” – ha raccontato Djokovic. “Ho ottenuto la mia prima vittoria contro Rafa sulla terra rossa nel 2011, ma non dimenticherò mai quella battaglia a Madrid nel 2009.

Ogni punto era incredibilmente tirato e intenso, il pubblico era in estasi e c’era un’atmosfera magica” – ha aggiunto il 20 volte campione Slam. Nole si è imposto tre volte nella capitale spagnola (il suo ultimo sigillo risale al 2019, quando ha battuto Stefanos Tsitsipas in finale).