Rublev sul momento difficile di Novak Djokovic: "È una questione psicologica"



by GIANLUCA RUFFINO

Rublev sul momento difficile di Novak Djokovic: "È una questione psicologica"

Nonostante il travagliato inizio di stagione di Novak Djokovic, culminato con la sconfitta in finale al torneo di casa di Belgrado contro Andrey Rublev (perdendo il terzo set a 0), proprio il tennista russo in un’intervista si è detto certo che il numero uno del mondo, giocando con continuità, tornerà ai suoi i livelli.

Rublev, al contrario di Djokovic, ha iniziato alla grande la propria stagione, vincendo tre titoli su altrettante finali disputate (ha conquistato l’ATP 500 di Dubai e i due ATP 250 a Marsiglia e il già citato titolo nella capitale serba).

Nel suo palmares manca ancora qualche titolo più importante, ma il suo buon inizio di 2022 lascia ben sperare per la stagione corrente.

Rublev su Djokovic: “Basta che giochi qualche partita per tornare in forma"

Secondo l’attuale numero 8 del mondo le difficoltà di Djokovic di quest’anno sono di natura psicologica.

“Non ha niente a che fare con la sensazione con la palla o con il fisico. È più psicologico. Quando sei sotto pressione, quando non sai se sarai in grado di giocare o meno. Poi le regole di Covid vengono bruscamente abolite, capisci che ci sarà l'opportunità di giocare la stagione” ha dichiarato Rublev.

Rublev ha poi aggiunto che per tornare competitivo al 20 volte campione slam basta giocare qualche partita e prendere confidenza con i ritmi di gioco. “Se inizi a giocare al primo torneo negli Emirati Arabi, a Monte Carlo da n.

1, allora le aspettative sono alte. Ma non hai giocato, non c'è ritmo - si perde rapidamente. Sono sicuro che con l’allenamento riuscirà ad acquisire la fiducia per le partite. Giocare un paio di partite, vincere contro buoni giocatori, e poi tutto migliorerà rapidamente” ha detto il russo.

Il tennista di Mosca ha poi ricordato i momenti più belli della sua vittoria di qualche giorno fa a Belgrado proprio contro il numero uno del mondo. “Dipende in quale formato. Se è solo un flashback è stata una settimana fantastica.

Ci sono alcuni momenti che sono rimasti nella mia testa. È pensare o ricordare, scorrere nella testa, quello che è successo per vincere in finale contro Novak - non esiste una cosa del genere” ha rivelato Rublev.

Novak Djokovic