Novak Djokovic, ecco tutte le opzioni per difendere il primato fino al Roland Garros



by   |  LETTURE 1995

Novak Djokovic, ecco tutte le opzioni per difendere il primato fino al Roland Garros

L’inizio di stagione di Novak Djokovic è stato tutt’altro che positivo. Il campione serbo, dopo le note vicende che l’hanno portato all’esclusione agli Australian Open per via del suo status di non vaccinato, ha dovuto anche rinunciare a giocare i due 1000 sul cemento americano del 2022.

Il suo primo torneo ufficiale del nuovo anno l’ha disputato a Dubai, dove ha capitolato nei quarti di finale contro Vesely. Dopodiché è arrivata un'altra sconfitta sorprendente al primo turno del Monte Carlo Masters a discapito di Davidovich Fokina per poi arrendersi, domenica scorsa, in finale nella sua Belgrado contro Andrej Rublev in tre set.

Nonostante questo, il venti volte vincitore slam è riuscito a mantenere il primato del ranking mondiale, eccezion fatta per una settimana, anche a causa dell’infortunio di Daniil Medvedev. Djokovic, però, se vorrà mantenere questo status almeno fino al Roland Garros, avrà bisogno di fare bene nei prossimi due 1000 su terra rossa a Madrid e a Roma.

Le possibilità che ha Novak Djokovic di mantenere la testa dell'Atp

Sono tre le opzioni che ha a disposizione il serbo affinché possa mantenere la posizione numero uno della classifica Atp almeno fino al Roland Garros.

Nel primo caso occorrerà vincere “semplicemente” uno dei prossimi tornei. Di certo non una passeggiata, ma Djokovic sa cosa significa vincere sia in Spagna e che in Italia in quanto, nella sua carriera, c'è riuscito rispettivamente 3 e 5 volte.


Nel caso in cui il 34enne di Belgrado non riuscisse a sollevare il trofeo nei cieli o di Madrid o di Roma, potrà anche accontentarsi di raggiungere un terzo turno e una finale per mantenere il primato. L’ultima opzione che ha a disposizione, è quella di raggiungere in entrambi i tornei almeno la semifinale.

Dopo il sorpasso di Rafael Nadal in quel di Melbourne, Novak Djokovic vorrà trovare la giusta condizione in vista di Parigi per provare nuovamente a raggiungere il maiorchino. Intanto però avrà come obiettivo quello di difendere con forza la posizione numero uno del ranking dove è saldamente primatista di tutti i tempi con 367 settimane.