Novak Djokovic: "Amo il sapore della sconfitta dopo grandi match nel circuito"



by   |  LETTURE 3466

Novak Djokovic: "Amo il sapore della sconfitta dopo grandi match nel circuito"

Il 2022 è stato un anno molto difficile per il numero uno al mondo Novak Djokovic. Il campione serbo è stato alle prese con diverse critiche e polemiche e solo questa settimana abbiamo assistito ad una sua vera reazione nel circuito.

Impegnato nel torneo di casa a Belgrado il campione serbo è stato più volte in difficoltà, ma nonostante una forma precaria ha reagito alla grande ed ha raggiunto la finale nel torneo Atp, dove affronterà un avversario ostico come il Top Ten Andrey Rublev.

Nole ha parlato ai microfoni ufficiali del sito Atp ed ha elencato quali sono i fattori chiavi per raggiungere il vero successo. A differenza dei suoi più grandi rivali Roger Federer e Rafael Nadal, nessuno immaginava che Novak Djokovic raggiungesse ben 20 titoli del Grande Slam.

Djokovic ha spiegato: "Ci sono tanti fattori che influenzano il risultato che noi vediamo e le prestazioni in campo. Prima di tutto ci vuole grande disciplina e prima di questo ci vuole grande impegno e devozione. Senza queste ultime due non avrai la disciplina necesaaria per scendere in campo.

A volte ti chiedi il motivo per cui giochi ancora e per quel che mi riguarda cerco di trarre forza dall'amore e dalla passione per questo sport"

Novak Djokovic e la scelta di giocare

Djokovic, alla soglia dei 35 anni, è ancora il miglior tennista al mondo e sembra non voler affatto smettere di giocare a tennis: "Nessuno mi obbliga a giocare, sono io a volerlo.

Ho fatto già abbastanza in questa mia carriera ma ho ancora grandi motivazioni che mi portano a giocare. Mi piace giocare davanti al pubblico ed in Serbia è una cosa unica per me, sono quelle cose che mi danno energia.

Amo essere qui e competere, ma quello che vi può sembrare strano è che amo uscire distrutto da sconfitte in grandi match. Questo avviene perché vuol dire che sono ancora competitivo da poter giocare con i migliori atleti al mondo"

Il 2022 di Djokovic è stato molto difficile ma Nole ha la possibilità a Belgrado di vincere il suo primo titolo stagionale.