Corretja: "Novak Djokovic deve giocare almeno 10-12 partite prima del Roland Garros"



by   |  LETTURE 2417

Corretja: "Novak Djokovic deve giocare almeno 10-12 partite prima del Roland Garros"

Il 2022 non è iniziato nel migliore dei modi per Novak Djokovic. Il numero 1 del mondo ha pagato a carissimo prezzo la sua scelta di non vaccinarsi contro il Coronavirus, che gli ha impedito di difendere il titolo agli Australian Open.

Oltre ad aver subito un grave danno d’immagine, il fenomeno serbo ha dovuto assistere impotente al trionfo di Rafael Nadal a Melbourne Park. Lo spagnolo ha dunque superato Roger Federer e lo stesso Djokovic nella classifica all-time dei Major, oltre a diventare il quarto uomo nella storia ad aver conquistato tutti gli Slam almeno due volte.

Nole proverà a rifarsi al Roland Garros, dove sarà chiamato a difendere il titolo conquistato l’anno scorso. Il 35enne di Belgrado è ancora molto lontano dalla miglior forma, avendo giocato pochissimo negli ultimi mesi ed essendo stato sottoposto ad un’enorme mole di stress.

Dopo la prematura eliminazione in quel di Montecarlo, Djokovic ha raggiunto le semifinali a Belgrado sopravvivendo a due autentiche battaglie contro Laslo Djere e Miomir Kecmanovic. Ai microfoni di Eurosport, Alex Corretja ha analizzato le prospettive del 20 volte campione Slam.

Alex Corretja è ottimista su Djokovic

“Novak Djokovic ha bisogno di tempo per tornare in forma, proprio come tutti gli altri giocatori” – ha esordito Corretja. “Ci vuole pazienza, dato che ha giocato pochissimo negli ultimi mesi.

Anche se non ha avuto infortuni, si vede che gli manca il ritmo e che ha la necessità di giocare partite. Deve abituarsi nuovamente ad affrontare i momenti delicati, come un break point o un set point. Queste situazioni non le puoi allenare e non tornano in automatico, neppure se ti chiami Djokovic” – ha aggiunto.

Alex è comunque ottimista in vista del secondo Slam stagionale: “La terra richiede un grande sforzo dal punto di vista fisico, perché devi essere in grado di scivolare da una parte all’altra del campo.

Nole ha bisogno di giocare almeno 10-12 partite prima del Roland Garros, se vuole presentarsi a Parigi come uno dei favoriti. Sono convinto che ce la farà”.