Mouratoglou: "Novak Djokovic dovrà stare attento a Tsitsipas e Alcaraz"



by   |  LETTURE 3579

Mouratoglou: "Novak Djokovic dovrà stare attento a Tsitsipas e Alcaraz"

Dopo che i Masters 1000 di Indian Wells e Miami sono andati in archivio, è tutto pronto per l’inizio della stagione sulla terra. I tornei di Houston e Marrakech – in programma questa settimana – servono a scaldare i motori in vista di Montecarlo.

Nel Principato ritroveremo finalmente Novak Djokovic, che ha giocato soltanto tre partite ufficiali in questo inizio di 2022. Il numero 1 del mondo ha pagato a caro prezzo la sua scelta di non vaccinarsi contro il Coronavirus, non avendo potuto difendere il titolo agli Australian Open.

Le rigide normative statunitensi lo hanno costretto a saltare anche Indian Wells e Miami. Il fenomeno serbo ha disputato soltanto l’ATP 500 di Dubai, ma non è riuscito ad andare oltre i quarti di finale (battuto in due set da uno scatenato Jiri Vesely).

L’obiettivo di Nole è arrivare al 100% al Roland Garros, dove sarà chiamato a difendere il titolo conquistato l’anno scorso. Il 34enne di Belgrado avrà più tempo per prepararsi rispetto a Rafael Nadal, che si sta riprendendo dalla frattura alla costola rimediata in California.

In un video pubblicato su Instagram, Patrick Mouratoglou ha effettuato alcune considerazioni interessanti quando manca un mese e mezzo all’inizio del French Open.

Il punto di Patrick Mouratoglou

“Il Roland Garros 2022 è forse il torneo più aperto degli ultimi 10-15 anni.

Se Novak Djokovic riuscirà a vincere molto nelle prossime settimane, allora sarà lui il grande favorito a Parigi. Quando Nole è al 100%, è il miglior giocatore del mondo anche sulla terra battuta.

So che molti non saranno d’accordo, ma Djokovic ha sconfitto tante volte Rafael Nadal sul rosso. Se dovessero incontrarsi nelle fasi finali del torneo, potrebbe incidere la partita dell’anno scorso. Rafa sarà teso, mentre Novak potrà contare sulla fiducia acquisita nel 2021.

Possibili outsider? Mi vengono in mente Stefanos Tsitsipas e Carlos Alcaraz” – ha affermato Mouratoglou, che è diventato il nuovo coach di Simona Halep. Djokovic ha conservato la prima posizione del ranking ATP grazie ai passi falsi di Daniil Medvedev a Indian Wells e Miami.