Feliciano Lopez si esprime sulla presenza di Novak Djokovic a Madrid



by   |  LETTURE 4987

Feliciano Lopez si esprime sulla presenza di Novak Djokovic a Madrid

La carriera, nel breve termine, di Novak Djokovic dipende ancora dai tornei cui può partecipare, in virtù del fatto che ha deciso di non vaccinarsi. Dal momento in cui è avvenuta la vicenda degli Australian Open (tra esenzione medica, permanenza in “hotel degli immigrati” e decisione del tribunale federale di Melbourne), il serbo non può decidere i tornei, ma deve sottostare alle regole del Paese in merito alla vaccinazione per l’attività professionistica.

È il caso del torneo di Dubai, dove Djokovic ha potuto partecipare perché non era richiesta la vaccinazione, ma un test PCR negativo fatto nelle 72 ore prima. Sui tornei europei, invece, ci sono maggiori dubbi: gli Internazionali di Roma, ad esempio, sono al centro del dibattito italiano proprio per la presenza (o meno) dell’ex numero uno del mondo.

Uno torneo che potrebbe entrare nella lista di quelli che accoglierebbero Novak Djokovic nel proprio tabellone è quello di Madrid. Il direttore del Mutua Madrid Open, Feliciano Lopez, ha parlato proprio della presenza del serbo al torneo.

Feliciano Lopez: “Novak Djokovic sarà il benvenuto”

Feliciano Lopez, in un’intervista rilasciata a MARCA, parla di una possibile presenza di Djokovic al torneo di Madrid, che andrà in scena il prossimo maggio.

“Novak sarà il benvenuto, come tutti i giocatori”, ha dichiarato il tennista spagnolo. La scelta di avere il serbo al Madrid Open, tuttavia, non è nelle mani del direttore del torneo. Feliciano Lopez, tuttavia, spiega che la scelta di avere Djokovic nel proprio tabellone maschile non dipenda dal torneo, ma dalle regole dettate dallo Stato di appartenenza di quel torneo.

“Come torneo, non abbiamo il potere di decidere chi può venire e chi no. Le persone entrano nei paesi non per quello che dicono i tornei di tennis, ma per le leggi che esistono in quel momento, che non sono imposte da un torneo o da una federazione”, ha dichiarato Feliciano Lopez.

Non solo le leggi statali, ma anche la situazione della pandemia detterà delle regole su tale presenza. “Spero nel mese di maggio la Spagna sia in una situazione come quella attuale, che il Covid continui a calare e che tutti possano entrare liberamente”, ha commentato il tennista spagnolo.