Novak Djokovic analizza la sconfitta contro Vesely e pensa al futuro



by SIMONE BRUGNOLI

Novak Djokovic analizza la sconfitta contro Vesely e pensa al futuro

Dal nostro inviato a Dubai – Novak Djokovic sperava di iniziare il suo 2022 con un titolo, dopo la triste vicenda australiana e le polemiche annesse. La corsa del serbo a Dubai si è interrotta a sorpresa nei quarti per mano di Jiri Vesely, autore di una performance eccezionale.

Il numero 1 del mondo ha fatto tutto il possibile per evitare la sconfitta, ma si è dovuto inchinare al ceco dopo due ore di battaglia. Questa sconfitta di Nole permetterà a Daniil Medvedev di salire in vetta al ranking ATP, ponendo fine all’egemonia dei Fab Four.

La scelta di non vaccinarsi rischia di compromettere la stagione di ‘Djoker’, che non potrà recarsi negli Stati Uniti per disputare i Masters 1000 di Indian Wells e Miami. Salvo cambiamenti dell’ultimo minuto, potremmo rivedere il 34enne di Belgrado direttamente sulla terra rossa.

Djokovic tra presente e futuro

In conferenza stampa, Novak Djokovic ha speso belle parole per il suo avversario: “L’atmosfera è stata fantastica, proprio come nei primi due incontri. Ci tengo a ringraziare il pubblico di Dubai, che mi ha sostenuto incessantemente durante l’intera settimana.

Sfortunatamente non sono riuscito a vincere, non era la mia giornata. Congratulazioni a Jiri. Ha giocato meglio nel complesso, trovando sempre l’aiuto del servizio nei momenti decisivi. Il suo tennis aggressivo è perfetto per questa superficie.

Mi sarebbe piaciuto fare meglio, ma la gloria è tutta per Vesely oggi”. Giocare a spezzoni non è certo l’ideale per Nole a 34 anni: “Lo so benissimo. Più partite gioco, più mi sento a mio agio in campo.

Mi manca il ritmo partita, non avendo giocato molto negli ultimi mesi. Posso soltanto osservare la situazione e vedere come si evolverà. Quando avrò la possibilità di giocare, lo farò. Speriamo presto”.

Al serbo non interessa troppo la classifica: “Il mio obiettivo è continuare a giocare a tennis. Sono ancora motivato e ci tengo a vincere ogni partita. Non credo che l’età mi stia limitando, il mio corpo risponde ancora benissimo. Questo è un ulteriore stimolo per continuare a giocare”.

Novak Djokovic