Novak Djokovic parla dell'esordio con Lorenzo Musetti: le sue sensazioni



by LUCA FERRANTE

Novak Djokovic parla dell'esordio con Lorenzo Musetti: le sue sensazioni

Lunedì 21 febbraio non prima delle ore 17:30 è in programma la prima gara ufficiale del 2022 di Novak Djokovic, che probabilmente non avrebbe mai pensato di aprire la sua stagione tennistica alla fine del secondo mese dell'anno.

Il serbo comincerà la sua avventura nella manifestazione di Dubai con l'azzurro Lorenzo Musetti, che non ha alcuna intenzione di rendergli la vita facile e proverà a ripetere quanto fatto al Roland Garros nel 2021, seppur non si giocherà su terra battuta ma su cemento.

Novak pronto al debutto

Il giocatore 34enne ha espresso le sue sensazioni in conferenza stampa: "È bello essere qui. Ho già ottenuto ottimi risultati in passato in questo torneo e ho dei bei ricordi su questo campo.

Dubai è uno dei luoghi in cui la maggior parte dei tennisti viene a giocare o ad allenarsi, sia uomini che donne. È sempre stato un sito attraente per i vertici. Credo che questa settimana ci siano quattro top 10 nel tabellone maschile, dunque sarà una competizione difficilissima.

Ogni partita sarà quasi a livello di un Grande Slam o di un Masters 1000. È un evento Atp 500, ma sembra molto più complicato. Non gioco da dicembre, quindi voglio davvero rientrare ora" ha chiarito davanti ai media.

Poi ha proseguito, parlando dell'esordio con un italiano: "Ho un giovane rivale di grande talento come Lorenzo Musetti, che ha vinto una grande partita un paio di settimane fa contro Hubert Hurkacz a Rotterdam. Abbiamo già giocato cinque set al Roland Garros l'anno scorso.

Credo che gli piacciano di più i campi con rimbalzi alti. Qui la superficie è molto veloce. Ragionerò e penserò giorno per giorno, vedremo poi fino a che punto potrò arrivare nel tabellone" ha aggiunto.

Sarà una settimana interessante e gli occhi saranno puntati anche al 500 di Acapulco. Infatti, se il russo Daniil Medvedev dovesse riuscire a trionfare nella città messicana, diventerebbe il nuovo numero uno al mondo del ranking, operando il sorpasso proprio sul nativo di Belgrado: "So che è vicino, è tutto nelle sue mani.

Prima o poi accadrà e lui se lo merita. Se ce la dovesse fare questa settimana, sarò il primo a congratularmi con lui per il traguardo" sono state le parole espresse in merito da Djokovic.

Novak Djokovic Lorenzo Musetti