Novak Djokovic sul vaccino: "Mai dire mai. Non escludo di farlo in futuro"



by ANTONIO FRAPPOLA

Novak Djokovic sul vaccino: "Mai dire mai. Non escludo di farlo in futuro"

Novak Djokovic si è assunto pubblicamente le responsabilità della sua scelta di non vaccinarsi contro il Covid-19 e ha ammesso che la sua programmazione dipenderà, per il momento, dai regolamenti vigenti in ogni Paese.

Dopo mesi di polemiche e attesa, il campione serbo potrà finalmente tornare a far parlare il campo, perché è ormai ufficiale la sua partecipazione al torneo di Dubai. Djokovic dovrà vincere l’evento ATP 500 e sperare che Daniil Medvedev non faccia altrettanto ad Acapulco per mantenere la prima posizione del ranking mondiale.

Considerando che il belgradese non avrà la possibilità di scendere in campo in molti tornei, il destino è nelle mani del giocatore russo. Esprimendo ancora una volta la sua opinione sui vaccini, Djokovic ha comunque lanciato un importante messaggio, che molti media hanno deciso deliberatamente di non trasmettere.

Il serbo non ha infatti escluso del tutto la possibilità di sottoporsi al vaccino in futuro.

Djokovic sul vaccino: "Mai dire mai. Non escludo di farlo in futuro"

“Mi piacerebbe giocare molti tornei, ma non dipende da me.

Tutto dipenderà dalla misure prese dai diversi Paesi in cui si disputano i tornei. Al momento so che posso giocare a Dubai. Ora è questo il mio obiettivo: il primo torneo della stagione. Il primo torneo da quello che è successo in Australia.

Sono davvero felice di tornare su un campo da tennis. Mi sto allenando duramente e ho una grande voglia di competere negli Slam e in tutti i grandi tornei ATP” , ha spiegato Djokovic nel corso di un’intervista concessa a RTS.

“Vedremo, come ho detto, le regole cambiano di continuo. Valuterò ogni singolo caso. Sto cercando di capire come si evolve la pandemia e di combattere il virus come ogni altro cittadino del mondo. Ho le informazioni che hanno tutti e sto cercando da sportivo, come ho sempre fatto, di controllare bene ciò che entra nel mio corpo e in che modo può influenzarmi.

Se qualcosa cambia anche di poco, il mio corpo lo sente. Semplicemente, a questi livelli, ogni cambiamento può produrre risultati positivi o negativi. Sono cauto e mi sono preso un po’ di tempo per me stesso prima di prendere una decisione definitiva.

Vaccino? Nella vita tutto è possibile. Mai dire mai. Non escludo di farlo. Vedremo gli sviluppi. Per ora ho deciso di non farlo e sono pronto ad accettarne le conseguenze. È una decisione che ho preso in modo consapevole e indipendente” .

Novak Djokovic