Krajicek: "Novak Djokovic ha una forza mentale fuori dal comune"



by SIMONE BRUGNOLI

Krajicek: "Novak Djokovic ha una forza mentale fuori dal comune"

Il 2022 non è certo iniziato nel migliore dei modi per Novak Djokovic. Il numero 1 del mondo non ha potuto difendere il suo titolo agli Australian Open per la ben nota questione vaccinale. Pur avendo vinto il primo ricorso dinnanzi al giudice Anthony Kelly, il serbo è stato ‘colpito’ dal potere discrezionale esercitato dal ministro dell’Immigrazione Alex Hawke.

I tre giudici della Corte Federale hanno confermato l’ordine di revoca del visto e Nole ha lasciato il Paese fra mille polemiche. Il 34enne di Belgrado tornerà in azione a Dubai la settimana prossima, ma c’è un grosso punto interrogativo sul suo calendario.

La scelta di non vaccinarsi potrebbe compromettere l’intera stagione di Djokovic, viste le recenti notizie provenienti dagli Stati Uniti e dalla Francia. In una lunga intervista rilasciata alla BBC, il 20 volte campione Slam ha ribadito con fermezza la sua posizione: “Non sono un no-vax, ma rinuncerei ai trofei piuttosto che essere obbligato a vaccinarmi contro il COVID.

Questo è il prezzo che sono disposto a pagare”.

Krajicek sul caso Djokovic

Ai microfoni di ‘Tennis365’, Richard Krajicek ha analizzato nel dettaglio il caso Djokovic: “C’è stato un grandissimo errore di comunicazione fra Novak, Tennis Australia, lo Stato del Victoria e il governo federale.

Se non avesse avuto la garanzia di poter entrare nel Paese, Djokovic non sarebbe partito. Al tempo stesso, sono felice che sia venuto fuori un bel torneo e che i fan si siano divertiti”. Il direttore dell’ATP di Rotterdam si augura di rivedere presto Nole: “Quello che è successo in Australia è stato difficile da digerire per lui, sarà interessante vedere cosa accadrà a Dubai.

Sono tutti convinti che i recenti avvenimenti gli abbiano dato ulteriore motivazione, ma questa è una situazione particolare. Sarà chiamato a gestire una pressione completamente diversa da quella a cui è abituato.

Non è come avere il pubblico contro nella finale di Wimbledon. Novak è uno degli atleti più forti mentalmente che abbia mai visto, ma nessuno può sapere come reagirà”. L’ATP 500 di Dubai prenderà il via lunedì 21 febbraio.

Novak Djokovic