Richard Gasquet sul futuro di Novak Djokovic: "Non sarà facile per lui"

Il francese si è soffermato sul futuro di Djokovic

by Antonio Frappola
SHARE
Richard Gasquet sul futuro di Novak Djokovic: "Non sarà facile per lui"

Dopo la cancellazione del visto confermata dalla Corte Federale australiana, Novak Djokovic tornerà in campo al torneo ATP 500 di Dubai. Il campione serbo cercherà di difendere la prima posizione del ranking mondiale, ma Daniil Medvedev è ormai vicino e avrà la prima grande occasione ad Acapulco.

Se il russo dovesse vincere il torneo messicano, scavalcherebbe Djokovic il 28 febbraio, a prescindere dal risultato che il belgradese raggiungerà a Dubai. Per Djokovic sarà comunque importante lanciare un chiaro messaggio in vista dei prossimi impegni e lasciarsi alle spalle la vicenda che ha caratterizzato il suo soggiorno australiano.

In un incontro ufficiale con il presidente serbo, Djokovic ha spiegato che fornirà la sua versione dei fatti ai media prima del suo esordio a Dubai. “In qualità di presidente della Serbia non aveva nessun tipo di obbligo nei miei confronti; per questo provo grande gratitudine per il modo in cui sono stato difeso.

Probabilmente si è messo in una posizione politica scomoda a livello internazionale. Ecco perché, come cittadino, uomo, atleta, le sono estremamente grato e non dimenticherò mai quello che ha fatto per me.

Il mio legame e il mio affetto nei confronti del popolo serbo diventano ogni giorno più forti. Il nostro legame durerà per sempre. Dato che non mi sono esposto ancora pubblicamente sulla vicenda, questa è la prima volta, chiedo pazienza ai giornalisti.

Nei prossimi giorni parlerò nel dettaglio di tutto quello che è successo in Australia” .

Gasquet e il futuro di Novak Djokovic: "Non sarà facile"

In una recente intervista a We Love Tennis, Richard Gasquet ha parlato proprio del futuro di Djokovic.

"Quello che è successo in Australia è stato molto difficile per Djokovic, sarà interessante vedere come tornerà a Dubai. Si potrebbe pensare che questo aumenterà la sua motivazione, ma è una questione diversa.

È abituato a combattere con il pubblico contro, ad affrontare i suoi rivali e talvolta lottare contro se stesso, ma in questo caso potrebbe essere tutto più complicato. È un tipo di pressione completamente differente.

Bisogna comunque ricordare che Djokovic è uno dei giocatori più forti mentalmente, quindi forse questo lo motiverà ancora di più" .

Richard Gasquet Novak Djokovic
SHARE