Pilic, che frecciata a Rafael Nadal: "Senza Novak Djokovic non è un vero trionfo"



by   |  LETTURE 3477

Pilic, che frecciata a Rafael Nadal: "Senza Novak Djokovic non è un vero trionfo"

Il successo di Rafa Nadal agli Australian Open è stato per molti un’ incredibile dimostrazione di forza del tennista spagnolo, capace di vincere uno slam che, a due settimane dall’inizio dello stesso, non sapeva nemmeno se avrebbe giocato e nel quale in finale è riuscito per la prima volta nella storia di una finale dello slam australiano in era Open a rimontare due set di svantaggio al russo Daniil Medvedev.

Nadal è diventato il primo tennista a raggiungere quota 21 slam in carriera ed il suo trionfo è stato esaltato da tutti gli appassionati di questo sport. Tutti tranne Nikola Pilic. Il croato, una delle figure più rilevanti nella carriera tennistica di Novak Djokovic, ha screditato con alcune sue dichiarazioni la vittoria di Nadal, sostenendo che sia stata resa possibile solo dall’assenza del numero uno del mondo.

Le parole di Pilic

Nikola Pilic, l’uomo che ha formato tennisticamente Novak Djokovic quando il serbo arrivò in Germania all’età di 12 anni, in diverse occasioni ha denunciato un complotto del mondo occidentale contro Djokovic e una crociata internazionale contro di lui, anche perché è balcanico.

Il croato ha alzato l’ennesima polemica a seguito del successo di Nadal agli Australian Open. Secondo index.hr, che ha riportato le sue parole, Pilic avrebbe screditato il trionfo di Nadal, “facilitato” dall’assenza di Djokovic.

“Questo non può essere considerato un vero trionfo per Rafa a causa dell'assenza del miglior giocatore del mondo. Le uniche persone che considerano lo spagnolo il migliore della storia sono i media occidentali, che non possono accettare che qualcuno dai Balcani li abbia già superati e sia il migliore in uno sport che considerano loro.

Non ho dubbi che uno spagnolo pensi che Rafa sia il migliore, ma se analizziamo tutti i dati disponibili e chiediamo a qualcuno neutrale, come McEnroe o Connors, troviamo la pura verità che hanno ripetutamente detto: Djokovic è il GOAT” ha dichiarato l’allenatore croato.

Pilic ha poi rincarato la dose, accusando l’Australia per il trattamento riservato al numero uno del mondo. “La vera domanda che dobbiamo porci è se Nadal avrebbe vinto questo titolo se a Novak fosse stato permesso di giocare.

La risposta è chiara per me: no. Quello che hanno fatto a Djokovic è tragico, è stato vittima di umiliazioni e trattamenti orribili, sembrava che fosse un criminale, dopo tutto quello che ha fatto per questo sport” ha aggiunto Pilic.