John McEnroe implora Novak Djokovic di fare chiarezza



by   |  LETTURE 5272

John McEnroe implora Novak Djokovic di fare chiarezza

Il caso Novak Djokovic ha tenuto banco per quasi due settimane prima dell’inizio degli Australian Open. Il numero 1 del mondo non ha potuto difendere il suo titolo a Melbourne, essendogli stato revocato il visto dal ministro dell’Immigrazione Alex Hawke per motivi di ordine pubblico.

I tre giudici della Corte Federale hanno respinto il ricorso del serbo, che ha dovuto lasciare il Paese alla vigilia del suo esordio nel torneo. Nole ha dovuto rimandare l’assalto al suo decimo titolo ‘Down Under’, oltre ad aver subito un grave danno d’immagine.

La scelta di Djokovic di non vaccinarsi potrebbe influenzare tutta la sua stagione, in attesa di capire l’evoluzione della situazione pandemica. Secondo un report pubblicato dalla BBC venerdì pomeriggio, ci sarebbero dei dubbi sui test effettuati dal 34enne di Belgrado a metà dicembre.

Il numero di serie del tampone del 16 dicembre appare fuori sequenza. Come se non bastasse, il test positivo del 16 dicembre ha un numero di serie superiore al test negativo del 22. Le autorità serbe e lo staff del giocatore non hanno voluto rilasciare alcuna dichiarazione in merito a queste stranezze.

In una recente intervista al ‘Telegraph’, John McEnroe ha invitato il 20 volte campione Slam a fare chiarezza una volta per tutte.

McEnroe chiede chiarezza a Djokovic

“Sarebbe bello se Novak Djokovic decidesse di fare chiarezza su tutti i punti oscuri di questa vicenda” – ha confessato McEnroe.

“Alcuni aspetti di questa storia restano un mistero. Considero Nole una persona estremamente intelligente e mi piacerebbe avere delle risposte. Gli chiederei perché mai abbia deciso di rilasciare un’intervista sapendo di essere positivo, senza informare i giornalisti neppure successivamente.

Questa cosa non ha assolutamente senso per me. Ci sarebbe poi da chiarire la questione delle date dei tamponi” – ha aggiunto l’americano. John spera che Djokovic torni presto in campo: “La sua scelta di non vaccinarsi rischia di complicargli parecchio le cose in questa stagione.

Sarà quasi impossibile per lui difendere tutti i titoli che si è aggiudicato lo scorso anno. Non ho idea di cosa accadrà nei prossimi mesi”.