Nuova polemica su Novak Djokovic: il tennista contro l'estrazione del litio in Serbia



by   |  LETTURE 5535

Nuova polemica su Novak Djokovic: il tennista contro l'estrazione del litio in Serbia

Il numero uno del mondo Novak Djokovic è stato molto discusso in questo 2022, ma non ha mai finora fatto parlare di tennis. L'atleta balcanico è stato protagonista di una lunga battaglia legale contro il Governo australiano, situazione di cui se ne discusso molto prima degli Australian Open 2022.

Tutto è nato quando inizialmente il Governo australiano con la spinta di Tennis Australia ha dato inizialmente un'esenzione medica al tennista per consentirgli di giocare il torneo, tanto atteso primo Slam dell'anno, anche senza vaccino.

Da quel momento in Australia, tra i paesi più rigidi al mondo sulla questione vaccino, si sono scatenate numerose polemiche ed alla fine si è deciso per respingere la richiesta del tennista 'No-Vax' Sono state lunghe giornate le prime di questo mese ma alla fine Novak ha visto respingersi in più occasioni la sua richiesta ed il Governo australiano ha votato per l'espulsione di Djokovic dal paese con conseguente eliminazione dal torneo.

Questo ma non solo per Djokovic che ha dovuto sopportare diverse critiche in quelle settimane. Ora, mentre gli Australian Open sono giunti all'atto finale del torneo, si accendono nuovamente i riflettori sul campione serbo per una situazione extra tennistica.

Nuovo caso per Novak Djokovic in Serbia

Da sempre dichiarato ambientalista Novak Djokovic sta facendo discutere in queste ore per una particolare scelta. Nole è infatti uno dei principali artefici della protesta affinché non vi sia l'estrazione del litio in Serbia.

La nota multinazionale anglo-australiana (ancora battaglia con l'Australia) Rio Tinto aveva richiesto l'utilizzo di depositi serbi per poter estrarre il Litio, materiale sempre più diffuso per la creazione di auto elettriche ma il Governo serbo ha al momento bloccato tutto ciò, e tra i principali sostenitori di questa scelta c'è il numero uno al mondo.

Intanto i rapporti tra il Governo serbo e quello australiano sono sempre più freddi e senza dubbio uno dei motivi principali di questa freddezza riguarda il numero uno al mondo Novak Djokovic.