Henin: "Novak Djokovic si rialzerà anche questa volta"



by   |  LETTURE 4876

Henin: "Novak Djokovic si rialzerà anche questa volta"

Novak Djokovic è stato espulso dall’Australia domenica scorsa, dopo che la Corte Federale ha confermato l’ordine di revoca del suo visto. Il numero 1 del mondo ha cercato di entrare nel Paese grazie ad un’esenzione, ma la faccenda si è presto tramutata in un incubo per il 20 volte campione Slam.

Nonostante avesse vinto il primo ricorso davanti al giudice Anthony Kelly per un vizio procedurale, il fenomeno serbo è stato ‘colpito’ dal potere discrezionale del ministro dell’Immigrazione Alex Hawke.

Nole è dovuto tornare a casa e non ha potuto difendere il suo titolo agli Australian Open. Il 34enne di Belgrado andava a caccia del suo decimo sigillo a Melbourne Park, che gli avrebbe consentito di superare Roger Federer e Rafael Nadal nella classifica all-time degli Slam.

La decisione di non vaccinarsi rischia di essere un grosso problema per Djokovic quest’anno, viste le recenti notizie provenienti dagli Stati Uniti e dalla Francia. Ai microfoni di Eurosport, Justine Henin ha espresso la sua opinione su una vicenda durata quasi due settimane.

Justine Henin sul caso Djokovic

“È molto difficile emettere un verdetto, perché c’è di mezzo la privacy del giocatore. Non c’è dubbio che Novak Djokovic abbia commesso una serie di errori e lui stesso ha ammesso le sue colpe.

Al tempo stesso, non poteva essere un caso che Nole avesse deciso di recarsi in Australia. Gli era stato comunicato che l’esenzione di cui era in possesso gli avrebbe garantito l’ingresso nel Paese. Djokovic non era pronto a gestire una situazione di quel tipo” – ha analizzato Henin.

La belga ha evidenziato le responsabilità delle parti coinvolte: “C’è stata scarsa comunicazione fra Tennis Australia, Stato del Victoria e governo federale. La situazione è divenuta molto complessa perché le esenzioni rappresentavano una zona d’ombra che forse non doveva esistere.

L’epilogo è stato triste per tutti. Penso che Novak sia esausto in questo momento e abbia bisogno di un po’ di tranquillità. Ha attraversato parecchi momenti difficili nella sua vita e credo che abbia le risorse per tornare a brillare”.