Nadal: "Voglio che Novak Djokovic partecipi al maggior numero possibile di tornei"



by   |  LETTURE 4779

Nadal: "Voglio che Novak Djokovic partecipi al maggior numero possibile di tornei"

Dopo la sentenza della Corte Federale, Novak Djokovic ha lasciato l’Australia e raggiunto Belgrado. Il campione serbo, per il momento, ha deciso di non parlare pubblicamente della vicenda che lo ha coinvolto nelle ultime settimane e di trascorrere del tempo con la sua famiglia.

Le ultime dichiarazioni rilasciate da Djokovic restano quelle riportate dal quotidiano The Age a poche ore dalla cancellazione del visto. “Vorrei fare un breve dichiarazione per affrontare la decisione del tribunale. Ora mi prenderò del tempo per riposarmi e riprendermi prima di commentare meglio tutto.

Sono estremamente deluso dalla decisione presa. Questo significa che non potrò rimanere nel Paese e quindi mi mancheranno gli Australian Open 2022. Mi dà fastidio che il focus delle ultime settimane sia stato su di me e spero che ora possiamo concentrarci tutti sulle partite e guardare un evento che amo davvero.

Auguro tutto il meglio ai giocatori, ai dirigenti del torneo, a tutto lo staff, ai volontari e ai tifosi. Auguro anche il meglio alla competizione stessa. Infine, vorrei ringraziare tutta la mia famiglia, gli amici, la squadra, i tifosi e amici serbi che non hanno mai smesso di incoraggiarmi in questi ultimi giorni.

Tutti voi siete stati per me una grande fonte di forza in questi tempi molto difficili" .

Nadal: "Voglio che Djokovic partecipi al maggior numero possibile di tornei"

Intervista da Onda Cero al termine della partita vinta contro Yannick Hanfmann, Rafael Nadal è tornato a esprimere la sua opinione sulla vicenda.

“Ho sempre detto che rispetto l'opinione di tutti. Le opinioni che abbiamo io e Djokovic sui vaccini sono molto diverse. I numeri ci dicono che molte persone sono morte a causa della pandemia. E' vero ch il vaccino è arrivato molto più velocemente del previsto e capisco che ci siano persone che hanno dei dubbi.

Ancora non lo sappiamo al 100%. Sappiamo, però, molto bene gli effetti che il virus ha sulle persone. Se non fossimo stati vaccinati, il numero delle vittime sarebbe stato maggiore. Cerco di seguire le persone che sono preparate su questo tema.

Voglio che Djokovic partecipi al maggior numero possibile di tornei, perché mi piace vedere i migliori e Nole è uno di quelli" .