Novak Djokovic trema: arriva una nuova 'chiusura' dalla Spagna



by   |  LETTURE 8943

Novak Djokovic trema: arriva una nuova 'chiusura' dalla Spagna

Continua a far rumore la situazione del numero uno al mondo Novak Djokovic. Il campione serbo è stato costretto a rinunciare agli Australian Open 2022 dopo che il Governo australiano gli ha negato l'esenzione medica inizialmente concessa.

La situazione di Novak Djokovic ha fatto discutere in tutti i paesi del mondo ed ora c'è curiosità di capire come si comporteranno gli altri paesi di fronte al caso di Nole. Djokovic, a meno di clamorosi ripensamenti, non vuole farsi il vaccino e quindi dovrà sottostare al regolamento di ogni paese.

Nelle ultime ore ha parlato il primo Ministro spagnolo Pedro Sanchez che ha rilasciato dichiarazioni che senz'altro non fanno piacere al forte tennista, vincitore di venti titoli del Grande Slam. Sanchez si è trovato abbastanza d'accordo con la decisione del governo australiano di estromettere il tennista balcanico.

Visto la decisa volontà di non effettuare il vaccino (il serbo lo ha anche ammesso nei colloqui con il Governo australiano) sarà sempre più complicato per l'atleta disputare tornei di tennis ed entrare in alcuni paesi del panorama mondiale, si complica cosi il suo sogno di arrivare al ventunesimo Slam e superare cosi i grandi rivali Roger Federer e Rafael Nadal, quest"ultimo già in campo ora a Melbourne e pronto a provare l'ennesima grande impresa della sua carriera.

Le parole di Pedro Sanchez che fanno tremare Novak Djokovic

Il politico iberico ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: "Le regole sono fatte per essere rispettate e nessuno è al di sopra delle regole. Se il Governo australiano ha approvato queste regole allora devono essere eseguite alla lettera"

Queste parole sembrano un messaggio anche per Novak Djokovic visto che per entrare in Spagna serve la certificazione di vaccino completo ed un test negativo al Covid o un certificato di guarigione inviato direttamente al ministero della salute spagnolo.

Recenti rumors affermano che il Governo spagnolo vuole mettere ulteriori stringenti regole per tutti i partecipanti a tornei o comunque sport in Spagna. Lo riporta la CNN.