Petchey: "Sarà difficilissimo per Novak Djokovic giocare senza vaccino"



by   |  LETTURE 4025

Petchey: "Sarà difficilissimo per Novak Djokovic giocare senza vaccino"

Novak Djokovic ha dovuto incassare la notizia dell’espulsione dall’Australia domenica scorsa, dopo che i tre giudici della Corte Federale hanno confermato l’ordine di cancellazione del visto. Nonostante avesse vinto il primo ricorso per un vizio procedurale, il numero 1 del mondo è si è visto annullare per la seconda volta il proprio visto dal ministro dell’Immigrazione Alex Hawke.

Non soltanto gli è stato impedito di difendere il suo titolo agli Australian Open, ma il serbo rischia di non poter entrare nel Paese per ben tre anni. Il 34enne di Belgrado dovrà quindi rimandare il sorpasso a Roger Federer e Rafael Nadal nella classifica all-time degli Slam.

La scelta di Nole di non vaccinarsi potrebbe influenzare pesantemente tutta la sua stagione, dato che sempre più nazioni hanno posto la doppia dose come requisito essenziale per l’ingresso. È notizia freschissima che i giocatori non vaccinati non potranno partecipare all’edizione 2022 del Roland Garros, a meno di un repentino miglioramento della situazione sanitaria.

In una recente apparizione su Tennis Channel, Mark Petchey – ex coach di Andy Murray – ha analizzato nel dettaglio le prospettive di Djokovic.

Djokovic è con le spalle al muro

“L’espulsione di Novak Djokovic dall’Australia ha rappresentato un evento clamoroso” – ha ammesso Petchey.

"Penso che entrambe le parti abbiano commesso una serie di errori. È vero che Nole ha cercato di entrare in Australia con un’esenzione, ma ha rispettato la procedura e non aveva intenzione di imbrogliare. Non si è dato per vinto fino all’ultimo” – ha aggiunto.

Mark ritiene che Novak si trovi con le spalle al muro ora: “Il problema della vaccinazione sarà enorme in questa stagione. Siamo onesti, la Francia ha già lasciato intendere che i giocatori non vaccinati non potranno disputare il Roland Garros.

Sergio Palmieri, che è il direttore degli Internazionali d’Italia, ha fatto dichiarazioni molti simili. Djokovic sarà chiamato a prendere una decisione importantissima. Se vuole giocare in questo momento, deve vaccinarsi.

Non è difficile da capire”. Se uno tra Daniil Medvedev e Alexander Zverev dovesse trionfare a Melbourne, ‘Djoker’ perderebbe la prima posizione del ranking ATP.