Wilander sull'esclusione di Novak Djokovic dagli AO: "Sono sotto shock"



by   |  LETTURE 9770

Wilander sull'esclusione di Novak Djokovic dagli AO: "Sono sotto shock"

La leggenda svedese Mats Wilander ha commentato l’esclusione di Novak Djokovic dagli Australian Open 2022. La sentenza definitiva della Corte Federale è arrivata nella mattinata di domenica, confermando le sensazioni che vedevano le speranze del numero uno del mondo di partecipare allo slam australiano ormai ridotte al lumicino.

Con una decisione unanime i giudici James Allsop, Anthony Besanko e David O’Callaghan hanno respinto il ricorso di Djokovic contro la seconda cancellazione del visto. I legali del serbo hanno rinunciato a presentare ulteriori ricorsi e il serbo ha già lasciato lo stato australiano, direzione Dubai.

“Mi prenderò del tempo per riposarmi e riprendermi. Sono estremamente deluso dalla sentenza” ha dichiarato il 20 volte campione slam. Sarà l’italiano Caruso a prendere il suo posto nel tabellone, che affronterà al primo turno da lucky loser il serbo Kecmanovic.

Lo stesso tennista italiano si è simpaticamente definito "il lucky loser più famoso della storia"

Le parole di Mats Wilander

Il sette volte campione slam e attuale commentatore di Eurosport Mats Wilander si è detto sotto shock per la decisione di espellere Djokovic dall’Australia.

“Sono sotto shock. Do a Novak tutto il merito per averci provato, ma allo stesso tempo sapevo che c'era una buona possibilità che non avrebbe giocato il torneo” ha detto l’ex tennista. La leggenda svedese ha anche analizzato le ragioni che hanno spinto il governo australiano di fare questa scelta: “La decisione è giusta? Credo che sia così.

Milioni di persone sono morte a causa del coronavirus in tutto il mondo. Gli australiani hanno sofferto molto fisicamente e mentalmente”. Wilander ha concluso il suo intervento a Eurosport ipotizzando una possibile clamorosa scelta di Djokovic.

“Non posso immaginare cosa stia passando Novak in questo momento. Inoltre, è il suo torneo preferito e stava per provare a vincere il suo 21° Grande Slam e battere Federer e Nadal. E' in ballo la sua carriera e potrebbe dover fare qualcosa che non vuole fare”.