Hrbaty: “Djokovic più popolare di Federer e Nadal tra gli altri giocatori”



by   |  LETTURE 5868

Hrbaty: “Djokovic più popolare di Federer e Nadal tra gli altri giocatori”

Nel mentre si attende la svolta definitiva sulla bufera che lo ha investito, Novak Djokovic riceve elogi e parole di stima da parte dell’ex tennista slovacco Dominik Hrbaty. L’ex numero 12 del mondo, nel discutere sul confronto andato in scena più e più volte tra i celebri ‘Big Three’, ha definito il serbo “di gran lunga il più popolare tra gli altri giocatori” rispetto ai suoi illustri colleghi Rafael Nadal e Roger Federer.

Djokovic, Federer e Nadal sono considerati i tennisti più forti di tutti i tempi per i 20 titoli del Grande Slam conquistati oltre che i numerosissimi record infranti e che continuano a infrangere, su tutti il campione di Belgrado che dei tre è quello nel pieno dell’attività e fisicamente più integro.

Djokovic che, esclusi improvvisi cambi di scenario, avrà la possibilità addirittura di superare gli altri due big visto che il suo nome è attualmente presente nel tabellone degli Australian Open 2022.

Gli elogi di Hrbaty per Novak Djokovic

In una intervista concessa al giornalista Martin Prosnan per conto del portale Sport.Pravda, Dominik Hrbaty ha tessuto le lodi del numero 1 del mondo Novak Djokovic. L’ex tennista slovacco – semifinalista al Roland Garros nel 1999 ed ex numero 12 del ranking Atp – ha dichiarato: “Ho la migliore esperienza con Djokovic, è molto amichevole e divertente.

Tra l'altro, dei tre grandi, è di gran lunga il più popolare tra gli altri giocatori. Perché ha sempre fatto molto per gli altri. Quando qualcuno ha bisogno di alzarsi, lui è in prima linea. Gli altri lo vedono” .

Parlando del modo in cui gli appassionati di tennis vedono Djokovic, Hrbaty lo ha paragonato alla leggenda John McEnroe: “John una volta era odiato dal mondo intero. E oggi è una leggenda vivente per tutti. La gente dimentica, tra qualche anno guarderà tutto in modo diverso e Djokovic sarà per loro un eroe.

E potrebbe non volerci molto. Se vince il ventunesimo Grande Slam, molte persone riconosceranno che è il migliore” . Hrbaty ha poi risposto in merito alle questioni che attualmente circondano Novak Djokovic in Australia, soffermandosi in particolare sulla percezione del Covid-19 nella porzione della Bosnia popolata da serbi dove lo slovacco è stato in estate: “Ho passato due settimane in Bosnia in estate, nella parte serba.

Il coronavirus non sembra esistere per loro. D'altra parte, abbiamo Melbourne con il più lungo lockdown del mondo” .