Australian Open, svelata la decisione ufficiale sul futuro di Novak Djokovic



by   |  LETTURE 19295

Australian Open, svelata la decisione ufficiale sul futuro di Novak Djokovic

Visto gli ultimi avvenimenti la decisione ha quasi del clamoroso. Il campione serbo Novak Djokovic sarà presente agli Australian Open 2022. In conferenza, dopo il rinvio ufficiale del sorteggio degli Australian Open 2022, il Ministro dell'immigrazione Hawke ha parlato di quanto in questi mesi sia importante il vaccino per gli Australiani, ha parlato di tanti argomenti ma non ha discusso nello specifico del caso del numero uno al mondo, e quindi Novak Djokovic è presente al sorteggio del torneo, sarà la testa di serie numero uno e potrà partecipare all'evento.

Alex Hawke non ha ancora preso una decisione a riguardo e quindi il sorteggio comprenderà il campione serbo e campione in carica del torneo. Il direttore del torneo Craig Tiley intanto ha rifiutato di rispondere alle domande dei giornalisti sulla questione.

La querelle per il visto durata quasi settimane ha visto così concludersi con il tennista serbo punito per delle situazioni davvero particolari. Come ammesso dallo stesso Novak,. il tennista non vaccinato ha ammesso di essere risultato positivo al Covid il 16 Dicembre, ma è andato consapevolmente il 18 Dicembre ad un incontro con la stampa francese ed in particolare con il quotidiano L'Equipe, naturalmente inconsapevole di tutto ciò.

Djokovic ha inoltre mentito sul visto di viaggio affermando di non aver viaggiato negli ultimi 14 giorni quando in realtà è andato in uno dei suoi alloggi a Marbella. Nonostante questa querelle e la volontà del popolo australiano (esploso in queste ore contro il numero uno) il Ministro ha ancora tanti dubbi e per ora Novak Djokovic parteciperà al torneo e sarà presente al sorteggio.

Le ultime su Novak Djokovic

A meno di altre clamorose sorprese su questa vicenda Novak Djokovic parteciperà al torneo australiano e debutterà tra l'altro in un derby serbo contro il connazionale Miomir Kecmanovic.

Ai Quarti eventualmente potrebbe inoltre affrontare in un rematch della finale di Wimbledon il numero uno azzurro, il tennista italiano Matteo Berrettini. Tutto ovviamente se questa ormai assurda vicenda non potrebbe prendere ulteriori clamorose pieghe ed il Governo australiano decida di estromettere il campione di tennis non vaccinato.