Goran Djokovic: "Novak ha tutto il diritto di non vaccinarsi"



by   |  LETTURE 4177

Goran Djokovic: "Novak ha tutto il diritto di non vaccinarsi"

Pur avendo vinto il ricorso, Novak Djokovic non è ancora certo di poter disputare gli Australian Open 2022. Il numero 1 del mondo si è allenato a Melbourne Park tra ieri e oggi, in attesa di conoscere la decisione del ministro dell’Immigrazione Alex Hawke.

Quest’ultimo si sta prendendo tutto il tempo necessario per esaminare il caso, potendo esercitare il potere discrezionale di espellerlo dal Paese in qualsiasi momento. Nel frattempo, l’ATP ha finalmente rotto il silenzio sul caso Djokovic tramite un comunicato ufficiale.

“L’ATP rispetta pienamente i sacrifici che il popolo australiano ha compiuto dall’inizio della pandemia e le rigide politiche di immigrazione che sono state attuate. Gli eventi che hanno portato all’udienza in tribunale di lunedì sono stati dannosi su tutti i fronti, anche per il benessere di Novak e la preparazione per gli Australian Open” – si legge.

In una recente intervista a ‘RT News’, lo zio del 20 volte campione Slam – Goran Djokovic – ha affermato che suo nipote è stato trattato come un animale in trappola dopo essere arrivato in Australia.

Le ultime su Novak Djokovic

“Purtroppo, il direttore del torneo Craig Tiley non ha svolto il suo lavoro con efficienza e lo stesso vale per le autorità. Novak Djokovic ha subito un trattamento orrendo, che ha avuto ripercussioni su tutta la nostra famiglia.

Siamo molto arrabbiati e dispiaciuti, ci piace il popolo australiano, ma il governo non si è comportato bene verso uno dei più grandi atleti di sempre” – ha spiegato Goran. “Non so esattamente per quale motivo lo abbiano fatto, ma è probabile che Nole sia finito in mezzo ad una questione politica molto più grande di lui.

Lo hanno trattato come un animale in trappola” – ha aggiunto. Goran ha infine commentato la decisione di Djokovic di non vaccinarsi: “Si tratta di una sua scelta personale. Io sono vaccinato, ma lui ha tutto il diritto di non farlo.

Ha avuto il Coronavirus per ben due volte, ci sono anticorpi nel suo organismo. Magari un giorno cambierà idea, ma per il momento non vuole vaccinarsi”.