Caso Novak Djokovic, l’ex membro del suo team: "È un maestro a essere ottimista"



by   |  LETTURE 3724

Caso Novak Djokovic, l’ex membro del suo team: "È un maestro a essere ottimista"

Negli anni scorsi ha lavorato per Novak Djokovic, facendo parte del suo team, e lo ha imparato a conoscere molto bene, seguendolo passo passo nei vari tornei disputati (e poi vinti in molti casi). Craig O’Shannessy è intervenuto in un’intervista rilasciata a Herald Sun per spiegare come si possa sentire in questo momento Nole e come possa reagire dopo un episodio simile che lo ha visto protagonista.

“Tutto è diventato offuscato e le procedure amministrative per entrare nel Paese e giocare il torneo non hanno seguito la stessa linea. La questione è stata completamente stravolta, provocando una situazione spiacevole.

Non conosciamo l'intera storia ma spero solo che la risoluzione è amichevole” ha dichiarato, sottolineando ‘a sorpresa’: “Rafa Nadal ha gestito il tutto perfettamente secondo me. Novak è una persona molto speciale, con convinzioni molto forti.

Ha la libertà di vivere come vuole, credo anche che debba rispettare le regole dell’Australia e il suo modo di gestire la pandemia”.

Le sue parole

Poi ha proseguito, parlando del 34enne di Belgrado: “La sua mentalità è molto aperta.

Lo vedo come un ragazzo di 14 anni che vuole conquistare il mondo. Nel tennis è sempre alla ricerca di modi per migliorare, per incorporare variazioni nel suo gioco, e questo si estrapola anche nella sua filosofia di vita.

A volte funziona molto bene e ti aiuta a fare meglio ma altre volte può metterti in un pasticcio, come quello attuale, che è una situazione spiacevole e in cui perdono tutti i soggetti coinvolti”. Il parere espresso da Craig O’Shannessy, che ha concluso: “Lo prenderà come se fosse una partita.

Novak è uno specialista nel trovare soluzioni e risolvere i problemi durante le partite e qui farà lo stesso. È un maestro nell'essere ottimista e nell'analizzare il modo per uscire nel migliore dei modi da una vicenda complicata”.

Così l’ex membro del team del giocatore serbo ha fornito parole interessanti sul momento di Djokovic e sulla sua attuale situazione.