Novak Djokovic, una difesa 'inaspettata': scende in suo soccorso Nick Kyrgios



by   |  LETTURE 9136

Novak Djokovic, una difesa 'inaspettata': scende in suo soccorso Nick Kyrgios

Questo inizio di stagione del mondo del tennis sta vivendo una situazione paradossale. L'Atp Cup ed i vari tornei che si stanno disputando in queste ore sono ormai in secondo piano rispetto alla vicenda riguardante il numero uno al mondo Novak Djokovic, attualmente 'recluso' in Australia.

Il campione serbo sta vivendo una situazione al limite dell'assurdo, è partito per Melbourne dopo che gli è stata concesso l'esenzione medica per il vaccino e che gli consente di partecipare agli Australian Open 2022, torneo in programma il prossimo 17 Gennaio.

Una volta arrivato in Australia e dopo lunghe polemiche social la situazione è totalmente cambiata con il paese che non ha concesso il visto per entrare in Australia. Djokovic ha fatto ricorso ed i giudici decideranno nella giornata di lunedi l'esito, ma ora Nole è in una situazione assurda, rinchiuso nello spazio riservato agli immigrati a Carlton ed in condizioni che secondo alcuni sono 'pietose'

Nelle ultime ore prima il padre Srdjan e poi sua madre, ma anche sua moglie Jelena (attraverso un post social) hanno fatto sentire la propria vicinanza al venti volte vincitore di tornei del Grande Slam, attualmente in una situazione assurda.

Poche ore fa sui social anche un altro tennista ha difeso Djokovic, una 'difesa' abbastanza inaspettata.

Il messaggio di Kyrgios per Novak Djokovic

Novak Djokovic e Nick Kyrgios sono tutt'altro che amici, i due da sempre si lanciano punzecchiate e l'esuberante tennista australiano più volte ricorda al mondo di essere uno dei pochi ad aver battuto due volte su due il rivale serbo.

Parlando della situazione sul vaccino Kyrgios ha avuto un atteggiamento diverso ed ha difeso il collega, ecco il suo messaggio social: "Sentite, io credo fermamente in queste azioni, mi sono vaccinato per gli altri e soprattutto per mia madre, ma devo dire che il modo in cui stiamo trattando Novak è davvero brutto.

Vedo meme, titoli dei media etc, ma alla fine dobbiamo ricordare che anche lui è un essero umano. Bisogna fare meglio" Una difesa inaspettata, in un momento molto difficile, per il numero uno al mondo.