Novak Djokovic dice addio agli Australian Open, negato il visto al serbo



by   |  LETTURE 9920

Novak Djokovic dice addio agli Australian Open, negato il visto al serbo

Era attesa nella tarda serata europea ed ora la sentenza è arrivata. Il numero uno al mondo e venti volte vincitore di tornei del Grande Slam Novak Djokovic non parteciperà agli Australian Open 2022 e non difenderà quindi il titolo di campione in carica conquistato dodici mesi fa.

Tutto è nato un paio di giorni fa quando il campione serbo ha annunciato di partire per l'Australia grazie ad una speciale esenzione medica concessagli per il particolare evento. Questa situazione ha creato tantissime polemiche a carattere mondiale ed in poco tempo Djokovic è diventato il trend topic social.

Pochi minuti fa è arrivata però l'ennesimo colpo di scena, la sentenza che ribalta tutto. Secondo quanto riportato da The Age, quotidiano molto importante in Australia e molto vicino alle dinamiche di Tennis Australia il Governo australiano non ha accettato il visto del campione serbo e nella giornata di giovedi dovrà lasciare il paese.

Ennesimo clamoroso episodio che riguarda questa vicenda e Djokovic che sarà costretto cosi a saltare il primo grande evento del 2022. Ancora non è chiaro se questa scelta è stata presa dopo le polemiche per il vaccino o se sia dettata da altro, ma quel che è certo è che il tennista più forte al mondo non sarà presente in Australia.

Le ultime su Novak Djokovic ed il vaccino

Il numero uno ha già ricevuto l'amara notizia e nella giornata di giovedì sarà espulso definitivamente dal paese. Intanto secondo le ultime indiscrezioni Nole sarebbe pronto ad impugnare la sentenza ed a ricorrere in appello, una situazione molto complicata visto i modi ed i tempi con gli Australian Open che inizieranno il prossimo 17 Gennaio 2022.

Anche il giornalista serbo Sasa Ozmo ha confermato la notizia, Nole farà l'appello ma sono davvero poche le possibilità di vittoria di quest'ultimo. Novak Djokovic deve quindi rimandare la possibilità di vincere il ventunesimo Slam, chance che avrà invece Rafael Nadal, unico membro dei Big Three in campo quindi a Melbourne.