Gritsch: "L'equilibrio è il grande segreto di Novak Djokovic"



by   |  LETTURE 2482

Gritsch: "L'equilibrio è il grande segreto di Novak Djokovic"

In un lasso di tempo relativamente breve, Novak Djokovic è stato in grado di azzerare il gap che lo separava da Roger Federer e Rafael Nadal. Il numero 1 del mondo ha eguagliato i suoi eterni rivali portandosi a quota 20 Slam, anche per merito del suo formidabile 2021.

Il fuoriclasse serbo ha messo in bacheca tre Major quest’anno, oltre ad aver avuto una ghiottissima chance per effettuare il sorpasso agli US Open. La tensione e la stanchezza – unite ad uno strepitoso Daniil Medvedev – gli hanno impedito di diventare il secondo uomo nell’Era Open dopo Rod Laver ad aggiudicarsi tutti e quattro gli Slam nello stesso anno.

Come se non bastasse, il 34enne di Belgrado ha incamerato il suo 37° Masters 1000 e ha chiuso la stagione in vetta al ranking ATP per la settima volta in assoluto. Gebhart Gritsch è stato il preparatore fisico di Nole a cavallo tra il 2009 e il 2017, e poi nel biennio 2018-2019.

Ha dunque potuto seguire molto da vicino l’ascesa del 20 volte campione Slam.

Djokovic è ancora al top

“Sono stato al fianco di Novak Djokovic nel circuito per circa 40 settimane all’anno e vi posso assicurare che la sua intensità è impressionante” – ha confidato Gritsch in una lunga intervista a Sport Tirol.

“Il modo in cui si muove è pazzesco, oltre ad avere la capacità di controllare la pallina in situazioni in cui tutti gli altri giocatori perderebbero l’equilibrio” – ha aggiunto. Intervistato da Sky Sports a margine di un evento dell’ATP Champions Tour, Tomas Berdych ha espresso la sua opinione sul futuro di Nole.

“Avrà maggiori difficoltà ad imporsi nel 2022. Non sto dicendo che non avrà altre chance di vincere Slam, ma non sarà così semplice. Con il passare del tempo, Djokovic sta diventando sempre più vulnerabile.

Per trionfare ancora, è necessario che sia in perfetta forma. In ogni caso, fatico a pensare che non conquisterà almeno un altro Major. Cosa ne penso di Andy Murray? Sarà dura per lui vincere un altro Slam, ma se si diverte è giusto che continui a giocare”.