Berdych: "Novak Djokovic farà più fatica negli Slam il prossimo anno"



by   |  LETTURE 2269

Berdych: "Novak Djokovic farà più fatica negli Slam il prossimo anno"

Il 2022 sarà un anno importante per parecchi giocatori. Tutti quanti attendono di capire se Novak Djokovic parteciperà o meno agli Australian Open, un torneo che lo ha visto trionfare per ben nove volte. Il numero 1 del mondo, che si è imposto nelle ultime tre edizioni dell’Happy Slam, non ha ancora sciolto le riserve intorno alla sua presenza a Melbourne.

Il fenomeno serbo avrebbe la ghiottissima chance di incamerare il suo 21° Major staccando Roger Federer e Rafael Nadal in questa speciale classifica. Il 34enne di Belgrado non ha mai voluto rivelare il suo stato di vaccinazione e si è sempre detto favorevole alla libertà di scelta.

Nole si è tolto moltissime soddisfazioni nel 2021, avendo conquistato il suo 37° Masters 1000 grazie al successo a Parigi-Bercy. Come se non bastasse, Djokovic ha chiuso l’anno in vetta al ranking ATP per la settima volta in assoluto (staccando così il suo idolo Pete Sampras).

Intervistato da Sky Sports a margine di un evento dell’ATP Champions Tour (svoltosi a Londra), Tomas Berdych ha analizzato nel dettaglio le prospettive di Novak.

Berdych a tutto tondo

“Novak Djokovic avrà sicuramente più difficoltà ad imporsi nel 2022.

Non sto dicendo che non avrà altre chance di vincere Slam, ma ritengo che non sarà così semplice. I Major durano due settimane e devi giocare sette partite al meglio dei cinque set. Per trionfare ancora, è necessario che Nole sia in perfetta forma.

È vero che ha dominato negli ultimi anni, ma sta diventando sempre più vulnerabile. La prossima stagione sarà tutta da gustare. In ogni caso, fatico a pensare che Djokovic non vincerà almeno un altro Slam” – ha detto Berdych.

Il ceco ha parlato anche di Andy Murray: “Lo conosco molto bene, dato che ci siamo affrontati per gran parte della mia carriera. Nel tennis sei tu a dover decidere cosa fare, il che può essere un vantaggio o uno svantaggio.

Andy è consapevole che sarà difficile per lui vincere un altro Slam e non ha certo bisogno di soldi. Se si diverte e ritiene che il suo livello sia sufficiente, perché dovrebbe smettere? Avrei continuato anch’io se avessi trovato una soluzione ai miei problemi all’anca e alla schiena”.