Novak Djokovic e la decisione sugli Australian Open: "Presto rivelerò tutto”



by   |  LETTURE 5808

Novak Djokovic e la decisione sugli Australian Open: "Presto rivelerò tutto”

L’incredibile stagione di Novak Djokovic si è definitivamente conclusa. Risultati incredibili, tante soddisfazioni ma allo stesso tempo due grandi rimpianti per non essere riuscito a vincere tutto. Il 2021 ha lasciato diverso spazio alle nuove generazioni, anche a causa degli infortuni di Roger Federer e Rafa Nadal, e ha messo a paragone per lunghi tratti dell’annata Nole con i nuovi giovani tennisti.

Il serbo ha dimostrato ancora una volta il suo dominio, specialmente nei match al meglio dei 5 set, che gli hanno permesso poi di trionfare agli Australian Open, al Roland Garros e a Wimbledon. Il poker è mancato agli Us Open, ultimo Grande Slam nel quale il russo Daniil Medvedev ha infastidito e battuto in finale proprio il numero uno del ranking Atp, che si è poi preso la rivincita al Master 1000 di Parigi-Bercy.

Il 34enne di Belgrado può recriminare anche l’appuntamento delle Olimpiadi di Tokyo, in cui si era prefissato di ottenere la medaglia d’oro: la crescita e l’ottima tenuta su cemento di Alexander Zverev gli hanno sbarrato la strada all’ipotetico Golden Slam.

Un 2022 tutto da scrivere

Il vincitore di 20 titoli Major non ha ancora ufficializzato la sua programmazione per l’inizio del 2022. Djokovic dovrà necessariamente vaccinarsi per partecipare agli Australian Open e la presa di posizione sul tema negli ultimi mesi lascia in dubbio il viaggio nel continente oceanico.

Al termine dell’esperienza in Coppa Davis per il proprio Paese, Novak è tornato a parlare dell’argomento: “Onestamente cercherò di utilizzare i prossimi giorni per recuperare bene, dimenticare completamente il tennis e recuperare le energie.

Sono molto esausto per tutta la stagione, quindi ora devo concedermi un periodo di stop per trascorrere un po’ di tempo con la mia famiglia. Poi vedremo cosa ci riserva il futuro” ha esordito in conferenza stampa.

La curiosità riguarda ovviamente cosa farà il numero della classifica mondiale nel mese di gennaio: “Sarete informati della mia decisione molto presto, ma non posso darvi una data precisa” ha aggiunto e concluso il serbo, che dovrà sciogliere nei prossimi giorni il nodo legato agli AO 2022.