Alcaraz: "Le frasi di Novak Djokovic mi hanno lasciato senza parole"



by   |  LETTURE 17672

Alcaraz: "Le frasi di Novak Djokovic mi hanno lasciato senza parole"

I Big 3 hanno riscritto la storia del tennis maschile, avendo monopolizzato il tour ATP nell’ultimo decennio e mezzo. Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic sono attualmente appaiati a quota 20 Slam ciascuno, dopo che il serbo ha azzerato il divario grazie al suo strepitoso 2021.

Il numero 1 del mondo ha sfiorato il ‘Calendar Grand Slam’ quest’anno, ma non è riuscito a completare l’opera agli US Open. Bloccato dalla tensione e stremato fisicamente, il 34enne di Belgrado si è arreso a Daniil Medvedev nell’ultimo atto a New York.

In caso di trionfo a Flushing Meadows, Nole sarebbe diventato il secondo uomo nell’Era Open dopo Rod Laver ad aggiudicarsi tutti e quattro i Major nello stesso anno. Roger e Rafa hanno dovuto fare i conti con una serie di problemi fisici, che hanno limitato le loro apparizioni nel 2021.

Lo svizzero si è sottoposto all’ennesima operazione al ginocchio, mentre lo spagnolo ha disputato appena sette tornei a causa di un infortunio cronico al piede. Nell’ultima edizione della serie ‘Player’s Voice’ su Eurosport, Carlos Alcaraz ha parlato a lungo dei Big 3.

Alcaraz si ispira ai Big 3

“Ho incontrato Rafael Nadal per la prima volta durante una cerimonia di premiazione del Rafa Nadal Tour” – ha raccontato Alcaraz. “All’epoca, non osavo nemmeno scambiare una parola con lui.

Quando ho iniziato a conversare con Rafa, mi sono reso conto che è una persona gentile e umile. Se non sapessi chi è Nadal e tutto quello che ha vinto, potresti scambiarlo per un ragazzo comune. Sono proprio queste sue qualità a renderlo così speciale” – ha aggiunto.

Il numero 1 ATP Novak Djokovic ha speso belle parole per Alcaraz. Il belgradese ha ammesso di rivedersi nel giovane talento iberico. “Quando Nole ha rilasciato quelle dichiarazioni, sono rimasto senza parole. Gli ho inviato un messaggio e l’ho ringraziato per le sue frasi affettuose.

Credo che il mio stile di gioco ricordi soprattutto quello di Roger Federer. Amo essere aggressivo e mi piace venire a rete per chiudere il punto”.