Djokovic: "È stata dura contro il Kazakistan, ma sono pronto a tutto per la Serbia"



by   |  LETTURE 3135

Djokovic: "È stata dura contro il Kazakistan, ma sono pronto a tutto per la Serbia"

Nonostante sia cambiato il format, la sede e la settimana continua l'amore dei tennisti nei confronti della propria patria, l'amore che sempre loro coltivano e mostrano nel corso della Coppa Davis. Ancora una volta Novak Djokovic fa parte di questo gruppo, il serbo dopo una stagione estenuante ha rinunciato alle proprie vacanze e si è reso disponibile per la Coppa Davis, competizione che vede la Serbia ora in semifinale contro la Croazia.

In conferenza stampa il numero uno al mondo ha parlato del suo obiettivo ed ha affrontato tra l'altro diversi interessanti temi.

Le parole di Novak Djokovic in conferenza stampa

Il numero uno ha parlato cosi in conferenza stampa: "Ho sempre detto che le priorità della mia carriera sono i tornei del Grande Slam e giocare per la Nazionale.

Mi sento molto motivato e mi piace far parte di questo gruppo. Finché sarò in salute, sarò a disposizione del capitano, in particolare per la Davis, una competizione storica e a cui tengo. Stiamo cercando la quadra giusta per rappresentare la Serbia anche negli anni a venire ed anche io voglio dare un importante contributo.

Il match con il Kazakistan? Kecmanovic ha avuto match point per la vittoria, ma il merito va dato a Kukushkin, un tennista esperto che ama questo torneo. Non è stato facile nel singolo perché il match precedente mi aveva emozionato e perché non avevo mai sfidato Bublik.

Il doppio con questo formato è fondamentale e loro avevano giocato tanto tempo in più insieme rispetto a me e Nikola Cacic. È stato un sollievo vincere e sono eccitato per quello che accadrà poi.

La sfida con la Croazia? C'è una rivalità storica tra noi e si, questa sfida è importante per noi. Siamo amici, conosco da anni Marin Cilic e Gojo è la più grande sorpresa del torneo. Inoltre hanno la coppia di doppio più forte al mondo, è bello aver unn giorno di riposo per recuperare e dare supporto al resto della squadra. Il nostro obiettivo è vincere sempre"