Courier: "Wimbledon è il torneo in cui Novak Djokovic ha più margine sui rivali"



by   |  LETTURE 4147

Courier: "Wimbledon è il torneo in cui Novak Djokovic ha più margine sui rivali"

La stagione 2021 è quasi terminata, visto che mancano soltanto le finali di Coppa Davis. I Big 3 condividono il record all-time di Slam, dopo che Novak Djokovic ha azzerato il gap che lo separava da Roger Federer e Rafael Nadal aggiudicandosi ben tre Major quest’anno.

Il numero 1 del mondo ha sfiorato il leggendario ‘Calendar Grand Slam’, un’impresa riuscita soltanto al mitico Rod Laver nell’Era Open. Il serbo ha raggiunto la finale anche agli US Open, ma si è arreso nettamente a Daniil Medvedev sull’Arthur Ashe Stadium.

Com’è ormai noto, la presenza di Nole agli Australian Open 2022 è avvolta nel mistero. Bisognerà essere vaccinati per partecipare all’Happy Slam e ‘Djoker’ continua ad essere molto evasivo sull’argomento.

Nadal dovrebbe volare a Melbourne il prossimo gennaio, mentre Federer ha annunciato la sua rinuncia qualche giorno fa. In una recente conversazione su Tennis Channel, Jim Courier ha espresso alcune considerazioni interessanti in vista del 2022.

Con l’ascesa dei Next Gen e l’avanzare dell’età, sarà sempre più difficile per i Big 3 imporsi negli Slam.

Jim Courier fa il punto in vista del 2022

“Sarà molto interessante vedere cosa succederà nel 2022.

Sappiamo già che Rafael Nadal tornerà in campo, ma quale sarà il suo livello di gioco dopo una pausa così lunga? Come reagirà il suo piede? Si riprenderà mentalmente dopo una stagione ben al di sotto delle aspettative? Un buon Nadal sarebbe ancora il favorito per la vittoria al Roland Garros, leggermente davanti a Novak Djokovic.

L’ovvia premessa è che entrambi siano sani” – ha analizzato Courier. L’americano ha parlato anche degli altri Major: “Nole sarà il principale favorito agli Australian Open, a Wimbledon e agli US Open.

Innanzitutto, bisognerà vedere se andrà o meno in Australia. Wimbledon è forse il torneo in cui ha più margine sugli avversari in questo momento. Per quanto riguarda gli US Open, questo finale di 2021 ha evidenziato come il gap sia diminuito notevolmente rispetto a Daniil Medvedev e Alexander Zverev. Novak e Rafa hanno buone chance di vincere almeno uno Slam ciascuno nel 2022, ma occhio ai giovani”.