Roddick: "La decisione di Novak Djokovic sugli AO 2022 sarà l'ago della bilancia"



by   |  LETTURE 7325

Roddick: "La decisione di Novak Djokovic sugli AO 2022 sarà l'ago della bilancia"

La partecipazione di Novak Djokovic agli Australian Open 2022 continua ad essere in forte dubbio. Il direttore dell’Happy Slam Craig Tiley ha recentemente confermato che i giocatori non vaccinati non saranno ammessi al primo Slam stagionale.

Al numero 1 del mondo è stato chiesto di commentare tale annuncio dopo la sconfitta in semifinale alle ATP Finals contro Alexander Zverev. Il fenomeno serbo è stato ancora una volta molto evasivo sull’argomento e non ha voluto rivelare il suo stato di vaccinazione.

Qualche giorno fa, Roger Federer ha ufficializzato la sua rinuncia agli Australian Open e ha messo in dubbio anche la sua presenza a Wimbledon. Tolto lo svizzero, i migliori giocatori del circuito ATP dovrebbero recarsi a Melbourne il prossimo gennaio.

Lo stesso Rafael Nadal tornerà in campo a dicembre nella tradizionale esibizione che si disputa ad Abu Dhabi. L’eventuale assenza di Nole agli AO sarebbe un durissimo colpo per il torneo, visto che il 34enne di Belgrado ha portato a casa le ultime tre edizioni.

Parlando su Tennis Channel, Andy Roddick ha fatto il punto della situazione.

Roddick fa il punto della situazione

“Non sappiamo ancora con esattezza quali giocatori prenderanno parte agli Australian Open 2022” – ha esordito l’ex giocatore americano.

“Il grande punto interrogativo riguarda ovviamente la decisione di Novak Djokovic. Le indiscrezioni circolavano da mesi, ma adesso è stato ufficializzato per bisognerà essere vaccinati per poter giocare a Melbourne.

Se Nole dovesse rinunciare alla trasferta australiana, giocatori come Daniil Medvedev, Alexander Zverev e Rafael Nadal avrebbero una ghiottissima opportunità. In particolare, Rafa potrebbe issarsi a quota 21 Major scavalcando Novak e Roger” – ha aggiunto Roddick.

Le ATP Finals 2021 si sono concluse con il trionfo di Alexander Zverev, che ha messo in mostra un livello eccezionale durante la settimana torinese. “I Next Gen sono ormai pronti a conquistare gli Slam, non ci sono più dubbi al riguardo.

I Big 3 stanno cercando in tutti i modi di preservare il loro status. Siamo entrati in un periodo di transizione” – ha chiosato Andy. Sono attesi ulteriori aggiornamenti nelle prossime settimane.