Murray: "In pochi credevano alla vittoria di 20 Slam di Novak Djokovic"



by   |  LETTURE 3461

Murray: "In pochi credevano alla vittoria di 20 Slam di Novak Djokovic"

Nel corso della conferenza stampa dopo il primo turno di Vienna l'ex numero uno al mondo Andy Murray ha trattato di tanti temi. Dal rapporto con i Big Three fino al tennis attuale ed un'analisi su chi sono i migliori tennisti del circuito.

Nel corso della conferenza il tennista britannico ha parlato cosi: "Per me il miglior tennista sul cemento e quello più attrezzato per vincere tornei su questa superficie è Daniil Medvedev. Ha appena vinto gli Us Open ma già in precedenza i suoi risultati sul duro erano ottimi.

Penso che sia più completo rispetto agli altri ma sulla terra è diverso. Stefanos Tsitsipas non è affatto male ma sono in tanti che potrebbero dire la loro per vincere. Sull'erba è una situazione a parte, non è più come in passato e le palle sono più lente, ma resta una superficie da specialisti dove non può vincere chiunque.

Anche Tsitsipas e Medvedev hanno faticato molto su questa superficie, quindi attualmente non vedo un favorito"

Andy Murray su Novak Djokovic

Andy ha poi parlato cosi del numero uno al mondo Novak Djokovic: "Non credo che tante persone hanno realmente previsto la vittoria di venti Slam da parte di Nole, anzi credo siano stati in pochi"

Riguardo ai tennisti attuali Murray fa una considerazione: 'Ci sono alcuni tennisti interessanti che potrebbero puntare al Top, ma allo stesso tempo non credo che nessuno degli attuali giovani tennisti del circuito riuscirà ad arrivare a quota 20 Slam"

Novak Djokovic è attualmente fermo dall'ultimo match disputato in finale agli Us Open dove ha ceduto in tre set a Daniil Medvedev ed ha cosi mancato la grande occasione di vincere il Calendar Grande Slam. Il suo 2021 è stato comunque fantastico grazie alla vittoria di ben tre titoli del Grande Slam.

A meno di sorprese il tennista serbo tornerà in campo per disputare il torneo di Parigi-Bercy, le Atp Finals ed infine la Coppa Davis con la nazionale serba.