Medvedev: "Djokovic fa bene a non divulgare informazioni sulla sua vaccinazione"



by   |  LETTURE 2766

Medvedev: "Djokovic fa bene a non divulgare informazioni sulla sua vaccinazione"

Il 2021 è senza dubbio la miglior stagione in carriera per il tennista russo Daniil Medvedev. Oltre ad aver avuto miglioramenti su superfici come la terra e l'erba Medvedev è definitivamente esploso nei tornei del Grande Slam dove ha perso la prima finale della stagione contro Novak Djokovic in Australia e si è preso una grossa rivincita agli Us Open dove ha distrutto il serbo in finale conquistando il primo Slam della sua carriera.

Ora Medvedev sembra pronto a fare un ulteriore passo in avanti nella sua carriera e vuole scavalcare in classifica Nole e diventare il numero uno. Ai microfoni dei media russi ha trattato di questo e di tanto altro, commentando anche la situazione legata al vaccino in Australia.

Le parole di Daniil Medvedev su Novak Djokovic

Il numero due al mondo ha parlato cosi: "Per me la cosa migliore è allenarmi bene ogni giorno ed essere un tennista migliore. Voglio darmi l'opportunità di vincere il titolo in ogni torneo a cui partecipo, indipendentemente dal livello e dalla categoria.

È fondamentale evolvere come tennista e apprendere, far parte continuamente di un processo di apprendimento e seguire la routine lavorativa. Le sconfitte arrivano ed arriveranno ma se sei forte mentalmente e ci lavori riuscirai a superare le difficoltà.

Voglio essere il numero uno al mondo e vincere tornei del Grande Slam ancora per molti anni" La questione Australia e le parole di Novak Djokovic? "Nole mi trova assolutamente d'accordo, mi è piaciuto molto quello che ha detto.

Il tennis è uno sport individuale e non voglio dare informazioni mediche che potrebbero danneggiarmi, non voglio che i miei rivali possano conoscere le mie debolezze e credo che anche per loro sarà lo stesso.

La vaccinazione è una decisione personale e non c'è bisogno di divulgare informazioni, non ho alcuna intenzione di farlo. Onestamente non credo che nessun tennista farà la quaratena e penso che chi non sarà vaccinato potrà dire di esser infortunato per non andare in Australia.

Quanto a me beh posso dire che voglio solo giocare il torneo e farne parte per provare a vincerlo" Il russo ha concluso così la conferenza stampa.