Mujanovic deluso da Novak Djokovic: "Vediamo ora quanti sponsor perde"



by   |  LETTURE 27536

Mujanovic deluso da Novak Djokovic: "Vediamo ora quanti sponsor perde"

Il numero uno al mondo Novak Djokovic ha vissuto un'annata incredibile in questo 2021. Tanti trionfi, tre Slam nello stesso anno e delusioni importanti come quelle arrivate ai Giochi Olimpici di Tokyo e soprattutto quella degli Us Open, torneo che lo hanno visto perdere solo in finale, ad un passo dal Grande Slam nello stesso anno.

Oltre a essere un grandissimo campione Novak Djokovic è sempre stato un personaggio molto discusso: il numero uno ha tanti fan ma anche tanti detrattori pronti a criticare i suoi atteggiamenti, talvolta discutibili.

Nel corso degli anni Nole più volte ha rilasciato dichiarazioni o ha eseguito comportamenti particolari. Negli ultimi giorni il venti volte vincitore di tornei del Grande Slam è tornato nel mirino della critica: hanno fatto il giro di tutto il mondo le immagini di Nole a pranzo con il militare Milan Jolovic ed il politico Milorad Dodik, personaggi molto discussi nel loro paese e soprattutto il primo coinvolto nel massacro di Srebrenica.

Le parole di Mujanovic su Novak Djokovic

Tanti fan su twitter hanno criticato la scelta di Nole, alcuni l'hanno discussa come riprorevole. Ecco uno dei tanti tweet riguardo il campione serbo: "Questo suo gesto è una grave mancanza di rispetto per le atrocità umane ed una mancanza di cura per la sofferenza altrui, è imperdonabile a prescindere.

Suppongo che Djokovic sappia di chi sono queste persone..." . Il politologo serbo Jasmin Mujanovic ha parlato delle scelte di Novak Djokovic in questo ambito ed ha commentato con una frase che spiega le forse troppe difficoltà in ambito comunicativo del numero uno al mondo: "Vediamo adesso quanti sponsor perderà Novak Djokovic"

Un importante attacco e non l'unico arrivato dagli stessi media serbi nei confronti del loro principale personaggio sportivo al mondo. Attraverso un comunicato ufficiale negli ultimi giorni Novak Djokovic ha intanto annunciato che non prenderà parte al Masters 1000 di Indian Wells, ecco le sue parole: "Mi dispiace non poter vedere i miei fan ad Indian Wells e giocare nel deserto, è uno dei miei posti preferiti dove giocare. Spero di vedervi l'anno prossimo"