I nuovi record di Novak Djokovic nonostante il Grande Slam sfumato



by   |  LETTURE 6941

I nuovi record di Novak Djokovic nonostante il Grande Slam sfumato

La soddisfazione di Daniil Medvedev per il primo titolo Major in bacheca, il rammarico e le lacrime di Novak Djokovic per aver visto sfumare l’obiettivo di un secondo Grande Slam in carriera. Non è trascorsa nemmeno una settimana dalla finale degli Us Open 2021, che ha riservato più di una sorpresa a tifosi e appassionati di tennis, la maggior parte dei quali si aspettava che la storia e il record di Rod Laver fossero riscritti.

I risultati raggiunti dal serbo in questa stagione sono stati straordinari e non sono assolutamente da sottostimare soltanto perché è mancata una grande ciliegia sulla torta. Il numero uno del mondo è riuscito a portare la sua striscia di vittorie di gare al meglio dei 5 set, e dunque negli appuntamenti prestigiosi, a 27, interrotta dal giocatore russo nativo di Mosca.

Era dall'11 ottobre 2020, al Roland Garros sfidando il Re della terra rossa Rafa Nadal, che Djokovic non perdeva una sfida negli Slam.

Ancora record per Djokovic

Nole si è dimostrato il giocatore più forte del circuito Atp su tutte le superfici e nonostante l’età comincia ad avanzare, mostrando una condizione fisica incredibili durante le competizioni di due settimane.

Il nativo di Belgrado ha stabilito e migliorato ulteriormente altri record grazie al traguardo ottenuto a New York: il serbo è il tennista col numero più alto di finali giocate a Flushing Meadows durante l'Era Open (ben 9 contro le 8 di Sampras e Lendl).

Novak ha superato Roger Federer nella statistica dei successi con i primi 10 del mondo, grazie alla vittoria su Alexander Zverev in semifinale, con Nadal ampiamente staccato a quota 178. Il vincitore di Australian Open, Roland Garros e Wimbledon nell’annata 2021 detiene ora anche il record di aver recuperato uno svantaggio prefissato di un set in quattro confronti nel corso di un torneo.

Djokovic ha deciso di prendersi una pausa per recuperare le energie e riprendersi da questa sconfitta morale: infatti lui stesso non ha ancora sciolto i dubbi sulla sua partecipazione alle Nitto Atp Finals di Torino. Ci sarà poi da pensare alla prossima stagione e a un 'piano' per restare il più forte, dato che la concorrenza della nuova generazione cresce (fra gli esempi attuali Zverev, Tsitsipas, lo stesso Medvedev...) ed è previsto al momento anche il ritorno di Federer e Nadal, che vogliono ancora dare battaglia per scrivere per primi il numero 21 nella casella di trionfi in competizioni Major.