Becker: "Novak Djokovic ha bisogno di riposare in vista della finale"



by   |  LETTURE 7063

Becker: "Novak Djokovic ha bisogno di riposare in vista della finale"

Novak Djokovic punta a diventare il secondo giocatore nell’Era Open a completare il ‘Calendar Grand Slam’, un’impresa riuscita soltanto al mitico Rod Laver nel lontano 1969. Il fuoriclasse serbo si è qualificato per la finale degli US Open 2021, piegando al quinto set la resistenza di un ottimo Alexander Zverev sull’Arthur Ashe Stadium.

Il numero 1 del mondo, che va a caccia del suo quarto sigillo a New York, se la vedrà domenica con Daniil Medvedev, il cui cammino è stato piuttosto agevole nelle ultime due settimane. Il giovane russo ha lasciato per strada un solo set e farà di tutto per impedire a Nole di conquistare il suo 21° Major.

In caso di trionfo, il 34enne di Belgrado scavalcherebbe per la prima volta gli eterni rivali Roger Federer e Rafael Nadal nella classifica all-time. Con lo svizzero e lo spagnolo entrambi ai box per infortunio, Djokovic sembra destinato a scrivere tante altre pagine di storia.

Parlando su Eurosport, il suo ex coach Boris Becker ha ammesso di essere rimasto sbalordito dalla prestazione di Novak.

Becker impressionato da Novak Djokovic

“Lunga vita al Re!” – ha esclamato l’ex campione tedesco pochi minuti dopo la semifinale.

“Stiamo parlando di un uomo incredibile e di un giocatore fuori da ogni logica. È stata una notte veramente speciale, ma la storia deve ancora essere scritta fino in fondo. Novak Djokovic ha tutte le carte in regola per mettere la ciliegina sulla torta” – ha aggiunto Becker.

Il sei volte campione Slam ha sottolineato l’importanza del riposo per Nole: “Ha bisogno di recuperare ora. È stato un match davvero estenuante sul piano fisico quello contro Alexander Zverev. Djokovic ha 34 anni, mentre il suo avversario di domenica ne ha soltanto 25.

Non è un dettaglio di poco conto. Il serbo entrerà in campo come se si trattasse dell’ultima partita della sua vita”. Dopo una prima settimana col freno a mano tirato, ‘Djoker’ ha tirato fuori gli artigli proprio quando ne aveva più bisogno. Novak sarà chiamato a sconfiggere il terzo Top 10 di fila per sollevare il trofeo.