“Toilet break”, Novak Djokovic supporta nuovamente Stefanos Tsitsipas



by   |  LETTURE 6949

“Toilet break”, Novak Djokovic supporta nuovamente Stefanos Tsitsipas

La questione era un po’ passata in secondo piano in questi giorni a causa della scalata di Novak Djokovic verso il Grande Slam. Al termine della semifinale agli Us Open, ultimo torneo della stagione 2021, sull’argomento “toilet break” è stato interrogato ed è tornato a parlare proprio il serbo, in un’intervista rilasciata al centro dell’Arthur Ashe Stadium, dopo la vittoria in cinque set su Alexander Zverev.

Nelle scorse settimane il numero uno del mondo aveva preso posizione sul tema, che aveva registrato un duro scontro fra l’interessato Stefanos Tsitsipas e il suo avversario del primo turno nella competizione newyorkese Andy Murray, difendendo proprio il giocatore greco.

Le nuove dichiarazioni confermano la linea dei giorni scorsi e non hanno sorpreso neanche il numeroso pubblico del campo centrale. Il già vincitore di Australian Open, Roland Garros e Wimbledon è uno dei pochi ad aver preso le parti dell’atleta di Atene e infatti questo non lo ha risparmiato da alcune critiche.

“Toilet break”, il parere di Djokovic

Con le parole di Nole, presumibilmente, si tornerà a parlare del tema, anche in vista della prossima annata: sicuramente l’Atp Tour sarà chiamata a intervenire per modificare la norma o confermarla, ma in questo secondo caso il rischio è la creazione di una grande polemica da parte di diversi tennisti del circuito, che non hanno preso bene la ‘tattica’ del numero tre del ranking mondiale.

“Ho preso posizione per Stefanos. Io non penso che lui abbia fatto qualcosa di sbagliato. Lo sosterrò, perché la regola non è molto chiara. Di sicuro puoi discutere ma alla fine è tutto relativo, perché sai che tutti la vedono in modo diverso.

Credo però che siamo completamente fuori tema in questo momento, dato che tutto questo è successo un paio di settimane fa” ha dichiarato il nativo di Belgrado. Poi ha aggiunto, concludendo l’intervento sull’argomento: “Penso che non meritasse così tanti attacchi che ha ricevuto dai media da parte di tutti, attuali giocatori ed ex tennisti. Quindi darò supporto a Tsitsipas”.