Bertolucci: "Berrettini è stato bravo, ma Djokovic è un extraterrestre"



by   |  LETTURE 8408

Bertolucci: "Berrettini è stato bravo, ma Djokovic è un extraterrestre"

Matteo Berrettini ha provato con tutte le sue forze a compiere l’impresa e a evitare la terza sconfitta consecutiva contro Novak Djokovic in un torneo del Grande Slam, ma la sua prova di forza non è bastata. Proprio come accaduto nel corso della finale di Wimbledon, il tennista romano ha vinto un durissimo primo set abbattendo le difese del suo avversario a suon di servizi vincenti e dritti esplosivi.

Durante la pausa tra il primo e il secondo parziale, il campione serbo si è isolato dal mondo ed è entrato in una bolla impossibile da arginare. Da quel momento in poi, Djokovic è diventato praticamente ingiocabile: non ha più regalato un punto a Berrettini e ha iniziato a controllare il gioco con estrema precisione.

Il belgradese ha alzato il livello e costretto l’azzurro a fare gli straordinari anche per vincere un singolo game.

Bertolucci: "Bravo Matteo, ma Djokovic è un extraterrestre"

“Ho pensato che fosse fantastico aver vinto il primo set.

Contro ogni giocatore là fuori, probabilmente ogni altro giocatore là fuori, mi sarei detto: ‘Ora vado. Di sicuro sarà anche un po’ stanco. Posso andare avanti con il mio gioco, con la mia energia’ .

A lui sembra che non importi. In realtà prende energia da quel set che ha perso.Probabilmente è il più grande di sempre. Non c’è nulla, non c’è molto che puoi fare. Lui ha portato il tennis a un livello allucinante” , ha spiegato Berrettini al termine della partita.

In un’intervista rilasciata all’agenzia di stampa Adnkronos, Paolo Bertolucci ha analizzato la sfida tra Djokovic e Berrettini con molta lucidità e onestà. “Quando Djokovic si esprime a questi livelli c'è poco da fare.

Matteo di più non penso potesse fare, è stato bravo e per un'ora e mezzo è riuscito a stare davanti ma il serbo è un extraterrestre, tre su cinque è quasi imbattibile. Matteo ha solo 25 anni e in futuro lo rivedremo su questi palcoscenici con risultati migliori. Non credo che si troverà di fronte Djokovic ancora a lungo" .