Opelka è curioso di vedere Brooksby giocare contro Djokovic



by   |  LETTURE 4407

Opelka è curioso di vedere Brooksby giocare contro Djokovic

Negli ultimi tempi è difficile trovare un impianto in cui il pubblico, o parte di esso, supporti Novak Djokovic durante un suo match. Al serbo i tifosi non riescono proprio a perdonare alcuni atteggiamenti tenuti sul campo e fuori, mentre i tifosi più sfegatati di Nadal e Federer temono che l’attuale numero uno al mondo possa superare nella speciale classifica degli slam vinti i due campioni, appollaiati con il serbo a quota 20.

Anche nel corso di questi Us Open, nelle prime tre sfide di Djokovic il pubblico ha palesemente tifato contro, alimentando una pressione già molto grande. Non sarà diversa la situazione nel corso degli ottavi di finale, anzi: al pubblico di New York verrà ancora più facile tifare il proprio connazionale Jenson Brooksby.

Sulla carta questa sfida dovrebbe essere scontata, ma questa pazza edizione di Flushing Meadows ci ha insegnato che non c’è spazio per pronostici e, soprattutto, che per il serbo sta diventando sempre più difficile avvicinarsi ad un appuntamento con la storia irripetibile: il calendar grande slam.

Brooksby giocherà senza nulla da perdere e con una grandissima fiducia nel suo gioco che finora ha toccato altissimi livelli. Per questo l’americano Reilly Opelka si è detto curioso di vedere come affronterà il match contro Nole.

La curiosità di Opelka

“Sono curioso di vedere la sua partita con Djokovic – ha detto Opelka ai microfoni del post partita - Penso che possa dare a Djokovic del filo da torcere, il suo è un gioco molto complicato”.

Opelka ha detto la sua anche su altri giovani stelle del circuito maschile: “Penso che i ragazzi giovani siano migliori di noi, se devo essere onesto. Penso che Korda sia un giocatore infernale. Nakashima è puro come un attaccante di palla come c'è.

Penso che i giovani saranno i ragazzi da battere dal punto di vista americano”. Che la sfida tra Djokovic e Brooksby possa essere l'ennesima sorpresa di questa edizione di Us Open? Photo credit: Getty Images.