Brooksby: "Ho gran fiducia in me stesso. Djokovic? Lo conosco poco"



by   |  LETTURE 9141

Brooksby: "Ho gran fiducia in me stesso. Djokovic? Lo conosco poco"

È una delle più grandi rivelazioni degli ultimi mesi e con l'avanzare dei tornei sono tanti i fan americani a credere in lui. Parliamo del ventenne americano Brooksby, autentica rivelazione di questa fase della stagione e adesso prossimo avversario del numero uno al mondo Novak Djokovic.

Il giovane tennista ha vinto un'autentica battaglia contro il russo Aslan Karatsev mostrando di avere, oltre ad un discreto talento, anche tanto carattere.

Le parole di Brooksby in conferenza stampa

In conferenza stampa il giovane tennista ha parlato cosi: "Sono orgoglioso di vincere queato match, combatto sia le noie mentali che il mio avversario, è stata davvero una dura battaglia.

Sono partito forte, poi sono calato mentalmente e devo dire che ci sono ancora cose in cui posso crescere. Non è facile reagire a queste situazioni, ma mi sono detto di andare avanti e restare positivo. Ho dimostrato di saper capovolgere le gare.

Il pubblico? Ha avuto un ruolo enorme, mi applaudivano e mi hanno trascinato soprattutto quando ero in difficoltà, stare con lo stadio pieno qui mi è piaciuto molto. Djokovic? Beh, sarà una grande sfida.

Una delle più difficili esistenti ma credo in me stesso ed in quello che sto facendo, ho un grande team e sarò pronto per domani. Lo stadio sarà pieno e mi inciterà, sono entusiasta di poter partecipare ad una sfida del genere.

Il gioco di Djokovic? Vedo poco tennis e sinceramente non ne so molto, quindi non ci penso. So che parliamo di un grandissimo tennista, forse il migliore di questi anni ma lo affronterò come affronterò qualsiasi altro tennista e mi farò trovare pronto alla gara.

Varietà? Si, penso sia una dei miei punti di forza ed il fatto di stare con lo stesso coach da quando avevo 7 anni mi aiuta molto. Penso sia fondamentale ciò nel mio gioco e continuo ad allenarmi seguendo le stesse cose"

Brooksby è il prossimo avversario nella corsa al Grande Slam di Novak Djokovic che ha altre 4 gare verso quella che potrebbe essere ritenuta come la gloria eterna.