Il precedente che fa sorridere Nishikori: "Ho già battuto Djokovic agli US Open"



by   |  LETTURE 4276

Il precedente che fa sorridere Nishikori: "Ho già battuto Djokovic agli US Open"

Kei Nishikori ha vinto la battaglia contro Mackenzie McDonald e guadagnato il diritto di affrontare Novak Djokovic per la ventesima volta in carriera. Considerando che i due si sono quasi sempre incontrati nelle fasi finali dei più importanti tornei del tennis mondiale, è curioso constatare che la sfida metterà in palio “solo” l’accesso agli ottavi di finale.

Il giapponese ha battuto due volte Djokovic: una proprio agli US Open nel 2014, quando si spinse fino alla finale e perse contro Marin Cilic. Quello di New York resta però l’ultimo successo ottenuto da Nishikori contro il campione serbo, che ha sconfitto il suo prossimo rivale anche alle Olimpiadi di Tokyo lo scorso luglio.

Le parole di Nishikori sulla prossima sfida contro Djokovic

“Cosa mi passa per la testa quando devo giocare contro Novak? Molte cose. Amo la sfida che una partita come questa ti offre: quella di affrontare uno dei migliori tennisti del circuito.

Non mi piace sfidarlo sempre però( ride, ndr) , perché è l’avversario più duro da affrontare” , ha detto Nishikori in conferenza stampa. “Preferisco giocare contro quelli che hanno una classifica inferiore.

Cercherò di restare positivo anche se negli scontri diretti è avanti lui. So che sarà molto dura, ma farò del mio meglio. Il controllo della palla è la sua qualità migliore. Può colpire con precisione da qualsiasi parte del campo.

Serve bene e ha la migliore risposta del circuito. Rispetto a tutti gli altri tennisti, tende anche a fare meno errori. Ha davvero tutto, è un tennista completo. Vittoria nel 2014? Direi che è stata una delle migliori vittorie della mia carriera.

Grazie a quel successo, provo sempre sensazioni incredibili quando gioco qui. Sapendo di essere qui e di averlo battuto quella volta, posso essere più ottimista. Per batterlo dovrò restare calmo e avere pazienza.

Dovrò essere aggressivo. So che non mi regalerà niente, ma essere aggressivi sarà la chiave” .